TEATRO

HomeMagazineCulturaTeatro

Spettacoli, musica e archeologia: "Teatri di Pietra" in Sicilia da Medea a Camus

Due prime, su nove rappresentazioni, per la kermesse nazionale che si svolge negli anfiteatri e teatri romani: il cartellone della 13esima edizione di Teatri di Pietra

Balarm
La redazione
  • 20 luglio 2017

Nove manifestazioni estive nei mesi di luglio e agosto: musica, danza, rappresentazioni teatrali che si svolgono al Tempio di Hera del parco Archeologico di Selinunte, al Teatro Greco di Akrai di Palazzolo Acreide e al Centro Michele Abate (ex Macello) di Caltanissetta.

Torna "Teatri di Pietra", kermesse nazionale che si svolge in Sicilia nei teatri antichi e nei parchi archeologici, che quest'anno arriva con due prime nazionali: "Regina di Persia" e "Daphne", diretta questa dal direttore artistico della manifestazione, Aurelio Gatti.

Quest'anno la rassegna giunge alla 13esima edizione e presenta un programma interamente dedicato ai temi classici e del Mediterraneo: progetti originali letti con divesi linguaggi della scena che vedono la partecipazione di diversi artisti, interpreti e autori.

"Medea", "Caligola", "Prometeo", "Troiane" e "Lysistrata", tra gli altri sono il core del'iniziativa, promossa dall'assessorato alla Cultura del Comune di Palazzolo Acreide e ideata e realizzata dalle associazioni Estreusa, Capuantica Festival e Teatri di Pietra Sicilia.



La rassegna è iniziata il 14 luglio con l'inedita "Medea" di Antonio Tarantino per la regia di Manuel Giliberti. Le protagoniste, Cristina Borgogni e Annalisa Insardà, interpretano l'eroina del mito rispettivamente nel ruolo di una possibile Medea e di una Vigilatrice. In replica il 5 agosto al Tempio di Hera.

La tournèe siciliana di "Caligola - Homme Absurde e Homme Révolté", prende il via venerdi 22 luglio (all'ex Macello di Caltanissetta). Tratto da Svetonio e Camus si traduce in un teatro danza tutto al femminile per la regia e coreografia di Aurelio Gatti. In replica il 21 luglio al Teatro Antico di Akrai e il 23 luglio al Tempio di Hera.

Giovedì 27 luglio al Teatro Antico di Akrai è allestita la rappresentazione del nuovo lavoro di e con Orazio Alba, "Prometeo", cunto ispirato al mito del titano, amico del genere umano, simbolo arcaico della lotta del progresso e della libertà contro il potere. In replica il 28 alle Cave di Cusa.

Sempre il 27 all'ex Macello di Caltanissetta va in scena "Le gesta dell'Orlando furioso narrate dal Brunello" di Luigi Burruano e scritto da Salvo Piparo, con Piparo e Costanza Licata.

Da sabato 29 luglio inizia al Teatro Antico di Akrai l'allestimento de il "Canto di femmne migranti" da le "Troiane" di Euripide e Omero nella elaborazione drammaturgica e regia di Nicola Alberto Orofino.

Dal 3 agosto, giovedì, è la volta di "Edipo Re(make)" al Tempio di Hera, con Cinzia Maccagnano alla drammaturgia e alla regia del dramma della consapevolezza e della rilvezione di Giocasta ed Edipo. In replica il 4 agosto al Teatro Antico Akrai e il 5 agosto all'ex Macello di Caltanissetta.

Da giovedì 10 agosto una prima nazionale, scritta e diretta da Francesco Zarzana e con le musiche originali di Mario Incudine è la volta di "Sisigambi - Regina di Persia", con Elena Polic Greco, Lucia Fossi, Elena Aimone e Claudia Zappia.

Domenica 13 agosto al Teatro Antrico di Akrai a è la volta di "Geometrie della Passione", una messa in scena dello scontro tra Clitemnestra e Cassandra: due mondi, due linguaggi, due storie diverse e distanti interpretate da Cinzia Maccagnano e Luna Marongiu.

Al Tempio di Hera va in scena "Daphne", il 17 agosto, da un'idea di Aurelio Gatti sulle musiche di Strauss, Rossini e Corellda, in replica il 18 agosto al Teatro Antico di Akrai.

Il 12 agosto al Tempio di Hera è la volta di "Lysistrata", in replica al Teatro Antico di Akrai il 19 agosto: la commedia di Aristofane per la regia di Valentina Ferrante e Micaela De Grandi.

Gli spettacoli iniziano tutti alle 21.15 per l'aquisto dei biglietti (12 euro con riduzioni previste per convenzionati, studenti e associazioni) è possibile prenotarli attraverso un sms ai numeri 333.7097449 e 340.9790959 e ritirarli all'ingresso o ancora nello stesso teatro, a partire dalle 19.30 il giorno stesso dello spettacolo.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE