Alternative

HomeMagazineCulturaMusica

Supervixens, il ritorno del glam rock

Marcello Tortorici
Ospite
  • 28 maggio 2004

Chi di voi, in tutti questi anni di rock austero e problematico, non ha mai sentito la mancanza di quegli assoli pacchianissimi, di quelle canzoni interminabili, ma soprattutto di quei coattoni coi capelli cotonati vestiti da passeggiatrici e di tutto il baraccone del glam metal anni '80? Chi si ricorda i Motley Crue, i Poison, gli Skid Row e anche i Guns n' Roses (che resistettero qualche anno in più) senza un po’ di nostalgia? Gli inglesi hanno rimediato a questa insanabile perdita con i Darkness, e noi? Nostalgici di tutte le età riunitevi, spolverate il chiodo e date fondo alle scorte di lacca per capelli, perchè stanno per arrivare da Napoli le Supervixens, capitanate dalla ex rock star Tracy Licastro, che sabato 29 maggio daranno vita, al Centro sociale Ex Karcere di Palermo (via Mongitore 77, ore 22,30, ingresso 3 euro), ad uno show che farà impallidire anche il parrucchino di Axl Rose. Il gruppo in questione in realtà è formato da cinque mattacchioni napoletani, ben noti negli ambienti punk rock, che per fare fronte alla fortissima nostalgia per quegli anni hanno affrontato una scelta radicale: si sono impersonati in delle star decadute del glam rock!.

Dopo aver fatto girare un esilarante comunicato stampa, dove raccontano di come gli altri componenti del gruppo abbiano sottratto la loro leader Tracy Licastro ad una clinica losangelina per alcolisti, facendola tornare alla natìa Napoli per formare le Super Vixens, i cinque napoletani promettono di mettere a fuoco e fiamme i pachi italiani disposti ad ospitarli così come sono, ossia vestiti da sguaiate pin-up prese in prestito da un video degli Skid row. Ad accompagnarli in questo tour, giustamente chiamato "Cloaca Maxima Tour 2004" dato l'alto tasso di attitudine "trash" che lo denota, ci sarà una band di loro concittadini: i Cessi. Questi ultimi sono un quartetto dedito ad un punk rock autodistruttivo tra Germs e Black Flag che però non disdegna un certo lirismo malinconico dei loro idoli Husker Du e Replacements, e promettono uno show intensissimo tutto d'un fiato, con il cantante intento a percuotersi con un bastone il casco in testa. Ad aprire lo show di queste due band svergognate toccherà al gentil sesso, ma le palermitane Slut Machines sapranno sicuramente tenere testa agli sfrontati partenopei con il loro grintoso all girls punk rock, tra Bikini Killers, Slits e X-Ray Spex. Cosa aggiungere? Sabato si prevede la promozione in serie A della nostra squadra, e quale potrebbe essere il modo migliore di festeggiare, ..se non con del sano, sgargiante e volgarissimo concerto glam metal? Non dite che non vi abbiamo avvertiti...!

ARTICOLI RECENTI