TEATRO

HomeMagazineCulturaTeatro

Teatro Biondo: ecco la Stagione 2010-2011

Un cartello ricco e interessante, tanti spettacoli che fondono il teatro antico e moderno, con nomi illustri e importanti autori internazionali e siciliani

Parte la Stagione 2010-2011 del Teatro Biondo: da novembre fino a maggio una serie di spettacoli dislocati tra il Teatro Biondo Stabile di Palermo (via Roma 258) e il Teatro Bellini (piazza Bellini). Sono opere diverse che fondono il vecchio e il nuovo, il classico e il moderno, per un cartellone ricco e interessante. La Stagione comincerà al Teatro Biondo mercoledì 24 novembre con lo spettacolo “Piccolo grande varietà” di Marot’s, con la regia di Mario Sangani, e con Tuccio Musumeci, Edoardo Guarnera, Cosetta Gigli, Rosa Miranda e il Balletto del “Piccolo grande varietà”; direttore d’orchestra sarà Nino Lombardo e sarà in scena fino a domenica 5 dicembre. Da mercoledì 1 a giovedì 23 dicembre sarà sul palcoscenico del Teatro Bellini la farsa “Le sedie” di Eugène Ionesco, con la traduzione di Luca Doninelli, per la regia e scene di Pietro Carriglio, con Nello Masci, Galatea Ranzi e con la partecipazione di Franco Scaldati e per la produzione del Teatro Biondo Stabile di Palermo.



In prima nazionale al Teatro Biondo da sabato 11 a giovedì 23 dicembre ecco arrivare la pièce “Sarto per signora” di Georges Feydeau, la cui regia è firmata da Salvo Tessitore e la sceneggiatura da Dario Taormina e con Luciano Roman, Sergio Basile e Sabrina Colle, con la produzione del Teatro Biondo Stabile di Palermo. Da mercoledì 12 a domenica 23 gennaio al Biondo sarà la volta di “Napoletango”, musical latino-napoletano, ideato e diretto da Giancarlo Sepe, tratto dal tema originale di Luis Bacalov, con la collaborazione di Davide Mastrogiovanni e con la produzione del Teatro Eliseo. Ancora al Teatro Biondo, da mercoledì 26 gennaio a domenica 6 febbraio, “Le signorine di Wilko”, opera teatrale tratta dal romanzo di Jaroslaw Iwaszkiewicz, con l'adattamento e la regia di Alvis Hermanis, e la partecipazione di Sergio Romano, Laura Marinoni, Patrizia Punzo, Elena Arvigo, con la Fondazione Emilia Romagna Teatro, Teatro Stabile di Napoli, Teatro Stabile di Bologna per il programma Cultura dell’Unione Europea nell’ambito del Progetto Prospero.

Al Teatro Bellini, da venerdì 4 febbraio a domenica 13 marzo, ecco arrivare sul palcoscenico la commedia di Molière “Il borghese gentiluomo”, per la regia di Pietro Cerniglia e con Nello Mascia, Sergio Basile, Sabrina Colle, Luciano Roman, sempre con la produzione del Teatro Biondo Stabile di Palermo. La Stagione continua al Teatro Biondo con “Le allegre comari di Windsor” , opera di William Shakespeare adattata e tradotta da Simonetta Traversetti e Fabio Grossi che ne firma anche la regia, con Leo Gullotta, e sarà in scena da mercoledì 9 a domenica 20 febbraio, per la produzione del Teatro Eliseo. Sempre al Teatro Biondo, sul palco da mercoledì 23 a domenica 27 febbraio lo spettacolo “Non si sa come”, di Luigi Pirandello, ridotto da Nicola Fano, con la regia di Sebastiano Lo Monaco, e con Sebastiano Lo Monaco, Maria Rosaria Carli, Mirko Rizzotto, Giuseppe Cantore, Elena Aimone, produzione di Sicilia Teatro. Si prosegue da mercoledì 2 a domenica 6 marzo al Teatro Biondo con “Aspettando Godot” di Samuel Beckett, nella versione italiana di Carlo Fruttero: la regia sarà di Marco Sciaccaluga, con Ugo Pagliai, Eros Pagni, Gianluca Gobbi, Roberto Serpi, Alice Arcuri, per la produzione del Teatro di Genova.

Ancora Pirandello al Teatro Biondo, con “I giganti della montagna”, da mercoledì 9 a domenica 13 marzo, Enzo Vetrano e Stefano Randisi, con Enzo Vetrano e Stefano Randisi, produzione del Teatro Stabile di Sardegna, Teatro degli Incamminati, Teatro Carcano di Milano in collaborazione con Teatro Comunale di Imola. Da mercoledì 16 a domenica 20 marzo, ancora al Biondo, da Miguel de Cervantes, “Don Chisciotte”, con la regia e il progetto di Franco Branciaroli, con la produzione del Teatro degli Incamminati. Dal sapore siciliano, ecco lo spettacolo “Santa Rosalia” in prima nazionale, in scena al Teatro Bellini da venerdì 18 a domenica 27 marzo, di e con Franco Scaldati, con la produzione del Teatro Biondo Stabile di Palermo e la Compagnia di Franco Scaldati. Da mercoledì 23 a domenica 27 marzo, la Stagione del Biondo prosegue con “La vecchia e il cielo”, scritto e diretto da Cesare Lievi, con Ludovica Modugno, Gigi Angelillo, Giuseppina Turra. Lo spettacolo “Nella pietra” una pièce tratta dall'omonimo racconto di Christa Wolf, sarà sul palco del Bellini da giovedì 31 marzo a domenica 3 aprile: l'adattamento è di Enrico Frattaroli, con la partecipazione di Anna Paola Vellaccio , e la produzione del Teatro Teatro Stabile di Innovazione. In prima nazionale, da mercoledì 6 a domenica 17 aprile, ecco al Bellini “Artista da giovane”, tratto da Dedalus di James Joyce: è uno spettacolo di e con Claudio Collovà, con la produzione del Teatro Biondo Stabile di Palermo, in collaborazione con la Fondazione Orestiadi di Gibellina.

Ancora una prima nazionale, questa volta al Teatro Biondo: “Il mercante di Venezia”, commedia di William Shakespeare, con la traduzione di Giovanni Raboni, sarà in scena da mercoledì 13 a martedì 26 aprile, con la regia di Pietro Carriglio e Nello Mascia, Galatea Ranzi, Sergio Basile, Sabrina Colle, Luciano Roman, per la produzione Teatro Biondo Stabile di Palermo. Al Biondo, da mercoledì 4 a domenica 15 maggio, ecco sul palcoscenico “Le bugie con le gambe lunghe”, commedia di Eduardo De Filippo, con la regia di Luca De Filippo, Luca De Filippo, Nicola Di Pinto, Anna Fiorelli, Fulvia Carotenuto, Carolina Rosi, Massimo De Matteo, Gioia Miale, Giuseppe Rispoli, Antonio D’Avino, Chiara De Crescenzo, per la produzione di Elledieffe s.r.l. & La Compagnia di Teatro di Luca De Filippo. Al Teatro Bellini, con la produzione del Teatro Biondo Stabile di Palermo, Galatea Renzi in concerto, da martedì 10 a martedì 31 maggio, in prima ed esclusiva nazionale. Ultimo spettacolo della stagione, “Il mare”, è tratto dai racconti di Anna Maria Ortese, di e con Paolo Poli, sarà sul palcoscenico del Teatro Biondo da mercoledì 18 a domenica 29 maggio.

Il costo dei singoli biglietti al Teatro Biondo è di 35 euro intero, di 30 euro per i soci Cral e di 15 euro per gli under 30 per la poltrona o posto palco, di 20 euro intero, 15 per i soci Cral e di 10 euro per gli under 30 per la galleria; per quanto riguarda il Teatro Bellini il costo sarà di 15 euro per il biglietto intero, 10 per i soci Cral e 7.50 euro per gli under 30. È possibile inoltre abbonarsi a 15 spettacoli: 8 spettacoli sono con turno fisso al Teatro Biondo, 3 spettacoli fissi con prenotazione obbligatoria al Teatro Bellini, 2 spettacoli a scelta su 5, 2 spettacoli a scelta su 3 al Teatro Bellini; scelta degli spettacoli opzionali è fino ad esaurimento dei posti. I costi vanno da 250 euro a 87.50 per i posti in poltrona e palco, e da 120 euro a 59.50 per la galleria. Per l'acquisto dei biglietti o degli abbonamenti è possibile recarsi al Botteghino del Teatro Biondo (via Roma 258) aperto da martedì a domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 18.30 (lunedì chiuso), o chiamando il numero 091.7434341.

ARTICOLI RECENTI