HomeMagazineCultura

Teatro Libero: uno straniero per anticonformismo

Maria Teresa de Sanctis
Attrice, regista teatrale e scrittrice
  • 14 dicembre 2004

Il prossimo spettacolo in scena al teatro Libero di Palermo (piazza Marina, salita Partanna 4) da venerdì 17 dicembre alle ore 21,15 (con replica il 18), per il cartellone serale (teatro–danza-musica) della 37° rassegna, è “Lo straniero”, messinscena e regia di Lelio Lecis, tratto dall’omonimo romanzo di Albert Camus, (con Valeriano Gialli, Rosalba Piras, Giovanni Loi, Marcello Enardu, Tiziano Polese, Elisabetta Podda, aiuto regia Michela Sale Musio, scenografie di Valentina Enna, costumi di Enrico Podda, sartoria Adriana Geraldo, direzione tecnica di Loïc François Hamelin, musiche di Peter Gabriel e tradizionali arabe, arrangiamenti di Simone Pillai, responsabile di produzione Stefanie Tost) una produzione “Akroama” di Cagliari. Lo spettacolo, in un’ora circa, analizza lo stravolgimento della vita dell’anonimo impiegato Mersault, antieroe indifferente, che vive e muore indagando la contraddizione tra l'uomo che vuol capire e il mondo che resta incomprensibile. L’uomo, nell'arco di appena quattro giorni sconvolge la sua vita ritrovandosi lungo un percorso che lo porterà alla morte.

Mersault infatti finisce sulla ghigliottina per aver sparato sulla spiaggia ad un arabo che lo minacciava con un coltello. Ciò che però determinerà la condanna del giudice non sarà tanto questo episodio, quanto l'atteggiamento cinico e indifferente tenuto da Mersault di fronte alla morte della propria madre. In scena si ripercorre il processo e la condanna dell'impiegato, che lentamente s'impadronisce di sé e, in nome della verità, arriva all'anticonformismo che lo rende appunto straniero, vittima consapevole della condizione umana. Questo spettacolo, ultimo successo della compagnia, è stato anche invitato al Festival di Salisburgo. Il Teatro Laboratorio Sardo “Akròama”, fondato nel 1977 a Cagliari da un gruppo di attori sotto la guida di Lelio Lecis, si è imposto in poco tempo nel panorama del teatro italiano per l'originalità dei suoi spettacoli, creati come luogo di confronto tra ricerca popolare e sperimentazione.

Uno stile salutato dai maggiori critici internazionali con entusiasmo, che valse al giovane gruppo l'immediato inserimento nei programmi di festival italiani ed europei. Diventato, a dieci anni dalla sua nascita, Centro di Ricerca Teatrale, “Akròama” affianca quindi attività laboratoriali e di ospitalità a quelle tradizionali della produzione. Negli anni si susseguono i successi, firmati in gran parte da Lelio Lecis. Nel 1996 lo stesso Lecis viene invitato in Germania per allestire all'”Hans Otto Theater” di Postdam “Sei personaggi in cerca d'autore” di Pirandello. Inoltre negli ultimi anni Lecis ha condotto un'esperienza pressoché unica nel teatro occidentale: un progetto sperimentale con la partecipazione di attori e musicisti dell'Opera di Pechino. Per le prenotazioni è possibile chiamare il numero 091.6174040.

articoli recenti