IL SOGNO ROSANERO

HomeMagazineSport

Un altro punto prezioso, il sogno continua

Diciannovesima giornata, 14 dicembre 2003, Vicenza-Palermo 0-0

  • 15 dicembre 2003

Il Palermo esce, ancora una volta, indenne dall’ennesima trasferta insidiosa; la diciannovesima giornata del campionato cadetto si è conclusa, domenica 14 dicembre, con un altro punto guadagnato…un punto prezioso, perché la partita che i ragazzi di Silvio Baldini hanno dovuto affrontare in quel di Vicenza, è stata assimilabile ad una vera e propria battaglia. Il Vicenza non è in una buona posizione di classifica, ha una difficile situazione societaria e in squadra sono presenti tantissimi giovani, interessanti dal punto di vista tecnico, ma privi della necessaria esperienza; sulla carta, dunque, sarebbe potuto essere una passeggiata per il Palermo stellare, ma sulla panchina degli avversari, ieri, era seduto un tecnico che tutti i tifosi rosanero conoscono e rispettano: Beppe Iachini, ex idolo della Favorita, ora allenatore della formazione veneta.

La sua consueta ed inesauribile grinta che infiammava la gente quando indossava la maglia rosanero si è vista anche nella partita di ieri: è riuscito a trasmetterla ai suoi giocatori e per i nostri è stata dura. Il match non è stato bello, il Palermo non è riuscito ad esprimere al massimo il suo potenziale e, nonostante un paio di buone occasioni avute con Vasari e con Zauli, il Vicenza ha rischiato un paio di volte di portarsi in vantaggio…ma, come ogni vero esperto di calcio sa, sono proprio i punti guadagnati in queste partite che, alla fine dei giochi, fanno la differenza tra una squadra che lotta semplicemente per la promozione…ed una che, invece, la ottiene.

Dunque, prima di salutarci e rinnovare l’appuntamento alla prossima puntata, mi sembra opportuno ricordare che quella appena cominciata è una settimana importante; mercoledì 17 dicembre al Barbera arriva la Roma, capolista del massimo campionato, per disputare il match di ritorno degli ottavi di finale della Coppa Italia: ad accoglierla ci sarà uno stadio pieno di speranza e di entusiasmo, lo stesso entusiasmo che, sicuramente, avvolgerà il pubblico del derby di domenica 21 dicembre. Un Palermo-Messina che profuma già di alta classifica.

ARTICOLI RECENTI