SOCIETÀ

HomeMagazineSocietà

Un concerto per i bambini saharawi

Balarm
La redazione
  • 4 luglio 2005

Giunti stamani, lunedì 4 luglio, venti bambini saharawi fra gli 8 e i 12 anni, ospiti dell'Istituto dei Ciechi - Opere Riunite "Florio e Salamone" di Palermo nell'ambito di un programma promosso dall'Associazione Libera Accademia di Medicina. Da alcuni anni, infatti, l'Istituto, grazie al sostegno di donazioni private, cura un progetto denominato "Fiori del Deserto" per accogliere e curare gruppi di bambini (per lo più non vedenti, ipovedenti e celiaci) provenienti dalla Repubblica Araba Democratica del Popolo Saharawi, uno stato africano del Sahara occidentale, ex colonia spagnola, riconosciuto nel mondo soltanto da una ottantina di paesi, obiettivo quello di offrire a questi bambini saharawi un periodo di vacanza lontano dalle insostenibili condizioni del deserto, durante il quale poter anche valutare le loro condizioni di salute e poter offrire le cure e il sostegno necessari.

Quest'anno aderisce e sostiene il progetto "Fiori del Deserto" l'Associazione Siciliana Amici della Musica, con un concerto che avrà luogo nell'atrio monumentale di Villa del Pigno sabato 9 luglio alle ore 21: protagonisti Paola Turci, che ha accettato con grande entusiasmo di partecipare a questa manifestazione benefica a titolo gratuito, e, nella prima parte del concerto il chitarrista palermitano Maurizio Norrito che eseguirà pagine di Villa Lobos e Piazzolla. I biglietti hanno un costo di 15 euro e sono in vendita da lunedì pomeriggio presso Master dischi (via XX Settembre 38 - telefono 091.323191) e presso la Libreria Modusvivendi (via Quintino Sella - telefono 091323493), oltre che al botteghino di Villa del Pigno a partire dalle ore 20 del giorno del concerto. L'incasso sarà interamente devoluto in beneficenza in favore del progetto "Fiori del Deserto". Info Associazione Siciliana Amici della Musica, Villa del Pigno, via Angiò 27 - Palermo, telefono 091.6373743; www.amicidellamusicapalermo.it; amicidellamusica@tin.it

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI