SCUOLA E UNIVERSITÀ

HomeNewsAttualitàScuola e Università

Matricole in crescita, nuovi spazi e borse di studio: UniPa prima tra le università del Sud

L'ateneo è settimo al livello nazionale. I risultati ottenuti, certificati dal centro studi, confermano UniPa uno dei più importanti poli di formazione del Mediterraneo

Balarm
La redazione
  • 10 luglio 2023

Università degli studi di Palermo

L'Università degli studi di Palermo è al primo posto tra le Università del Sud Italia e al settimo a livello nazionale nella classifica del Censis.

Un ottimo risultato ottenuto tra i mega atenei statali (ovvero le università con oltre 40.000 iscritti). In questa classifica le prime tre posizioni sono occupate stabilmente, anche quest’anno, dall’Università di Bologna, prima con un punteggio complessivo di 89,7 punti, seguita dall’Università di Padova e dalla Sapienza di Roma, rispettivamente in seconda e terza posizione con i punteggi di 87,5 e 85,7.

Si conferma al settimo posto l’Università di Palermo (83,0), mentre perde una posizione, scendendo all’ottavo posto, l’Università di Torino (80,7), che lo scorso anno condivideva ex aequo, proprio con Palermo la settima posizione. Chiudono la classifica dei mega atenei statali l’Università di Bari (76,7) e quella di Napoli Federico II (76,2), rispettivamente in penultima e ultima posizione.
Adv
«L’analisi del Censis certifica ulteriormente la crescita del nostro Ateneo attestandone la competitività a livello nazionale – dichiara il Rettore dell’Università degli Studi di Palermo, Massimo Midiri – La classifica 2023 dei mega Atenei, quelli che hanno oltre 40 mila iscritti, evidenzia per UniPa una crescita nel punteggio medio complessivo (83) che conferma sia il primo posto tra le Università del Sud Italia, sia la settima posizione nazionale».

Entrando nel dettaglio delle valutazioni «registriamo con notevole soddisfazione il primo posto in “Comunicazione e servizi digitali” (103 punti) indicatore in cui superiamo anche l’Università di Bologna (96)».

L'Università degli studi di Palermo, inoltre sottolinea i risultati positivi ottenuti nell’indicatore "Borse", in crescita di ben dieci punti a riprova dell’impegno profuso sul fronte del diritto allo studio e dei rinnovati rapporti con l’Ente regionale.

In più l'indicatore Strutture vede premiati gli interventi realizzati per il miglioramento delle sedi universitarie in ottica sostenibile e tecnologicamente all’avanguardia.

Il nostro è l’unico mega Ateneo del Sud Italia ad avere fatto registrare una netta crescita delle matricole e del numero totale di studenti rispetto allo scorso anno, dato che consolida UniPa come uno dei più importanti poli di formazione del Mediterraneo.

Questa crescita mette in luce il cambio di passo messo in atto su diversi fattori come la didattica, l’innovazione e gli spazi.

«Continuiamo a lavorare con grande impegno per favorire l’occupabilità dei nostri laureati, indicatore che seppure in crescita di tre punti risente delle difficoltà economiche del territorio, a partire da un’offerta formativa di eccellenza collegata al mondo del lavoro e pensata insieme a numerose aziende che hanno scelto UniPa per investire sui giovani, sul loro presente di studio e formazione e sul loro futuro professionale qualificato».
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI