SOCIETÀ

HomeMagazineLifestyleSocietà

Monopattini elettrici e nuove regole: obbligo di assicurazione, divieti, multe nel ddl al Senato

C'era da aspettarselo, per i monopattini elettrici (privati e in sharing) sono in arrivo le regole per il loro utilizzo. Divieti, multe, comportamenti da seguire, ecco cosa prevede il ddl presentato in Senato

Balarm
La redazione
  • 25 giugno 2021

Monopattino elettrico

C'era da aspettarselo. Prima o poi anche per i monopattini elettrici sarebbero arrivate le regole per il loro utilizzo, regole non solo di buon senso ma che hanno a che fare con il codice della strada e dunque sicurezza perché il monopattino elettrico è a tutti gli effetti un mezzo di trasporto che nulla a che fare con la mobilità dolce, ossia quella mobilità non motorizzata ma legata al movimento dell'uomo...

Per farla breve, è stato presentato in Senato il nuovo disegno di legge sulle "Disposizioni in materia di sicurezza e di circolazione stradale dei monopattini a propulsione prevalentemente elettrica". Già da tempo comunque si sente parlare della necessità di "prevedere per i monopattini regole certe e chiare di conduzione del mezzo, in linea con quanto previsto dal codice della strada per tutti gli altri veicoli". E il momento è arrivato.

Certo, se da un lato la regolamentazione è sacrosanta, dall'altro in tanti potrebbero storcere il naso, il riferimento è alle migliaia e migliaia di Italiani che con il Bonus del Governo, lo scorso anno hanno acquistato questo mezzo di trasporto e adesso, stando a quanto si legge in queste "proposte", si potrebbero trovare a dover pagare un'assicurazione sul veicolo.



Secondo i dati diffusi a marzo 2021 dal Ministero della Transizione Ecologica del Governo Draghi, i cittadini italiani che hanno usufruito del Bonus Mobilità 2020 sono stati esattamente 663.710, per bici muscolari, e-bike e monopattini elettrici.

Vediamo i punti principali di questo Disegno di legge.

Assicurazione obbligatoria, per privati e sharing:

- Obbligo per il titolare del monopattino elettrico di stipulare una polizza di assicurazione per responsabilità civile, a tutela del conducente e dei terzi in caso di incidenti con persone, animali o cose.

- Le aziende che forniscono i monopattini in sharing devono infatti “dotare i propri mezzi di un’assicurazione per responsabilità civile in grado di coprire i danni provocati dai conducenti o gli incidenti al conducente, nonché di fornire al conducente stesso, in caso di richiesta qualora ne sia sprovvisto, il casco protettivo e il giubbotto o le bretelle retroriflettenti ad alta visibilità”.

Nel testo si legge che "Le imprese di noleggio di monopattini elettrici, che violano tali disposizioni sono soggette alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 500 ad euro 3.000. Alla sanzione amministrativa segue il fermo amministrativo del veicolo per sessanta giorni".

Casco e giubotto obbligatori

- Obbligo per il conducente del monopattino elettrico di utilizzare, durante la circolazione stradale, il casco protettivo e il giubbotto o le bretelle retroriflettenti ad alta visibilità. Previste sanzioni amministrative per cho viola le disposizioni.


Età per guidare e regole sulla velocità

- Attualmente anche i giovanissimi, tra i 14 e i 17 anni, possono utilizzare i monopattini su strada ma solo in aree pedonali e ad una velocità non superiore ai 6 km/h o, in alternativa, su piste ciclabili ad una velocità non superiore a 12 km/h.
Come noto sono obbligati all'uso del casco e di un giubbotto retroriflettente, sia che il mezzo sia privato che in sharing.

Secondo il nuovo DDL "Per favorire il rispetto dei suddetti limiti di velocità ai giovani di età compresa fra quattordici e diciotto anni, è fatto divieto di utilizzare monopattini elettrici privi di un apposito regolatore di velocità configurabile in funzione dei predetti limiti".

Regole di "comportamento" e divieti
All'articolo 5 del Ddl in discussione al Senato sono elencati una serie di divieti: non si può guidare utilizzando il cellulare o altri dispositivi digitali, guidare mentre si utilizzano le cuffie, trasportare un passeggero, trasportare un carico, spingere o trainare un carico o un veicolo, farsi trainare o rimorchiare da un veicolo, è vietato "condurre il mezzo con un andamento irregolare e pericoloso in relazione al contesto di circolazione e di effettuare manovre brusche ed acrobazie"

Divieti di sosta
Il parcheggio dei mezzi elettrici, la sosta e la fermata dei monopattini “sono disciplinate applicando quanto previsto dall’articolo 158 del citato codice della strada, ove applicabile. La fermata e la sosta selvaggia sui marciapiedi o in altre aree di circolazione stradale o in aree pedo¡nali è, quindi, sempre vietata”.

I Comuni sono quindi obbligati ad “individuare, entro centoventi giorni dalla data di entrata in vigore della legge, gli appositi spazi riservati alla sosta dei monopattini elettrici contraddistinti da apposita segnaletica. Ai monopattini elettrici è comunque consentita la sosta negli stalli riservati a ciclomotori e a motoveicoli”.

Sanzioni in caso di guida in caso di ebbrezza o di assunzione di droghe

- Guidare monopattini sotto gli effetti dell'alcol, comporterà una multa che va da 168 a 678 euro, cifre che raddoppieranno nel caso in cui il guidatore abbia provocato un incidente.

In caso di assunzione di droghe o sostanze stupefacenti la muòlta va dai 1.500 a 6.000 euro di multa più l'arresto da 6 mesi a un anno.

Questo è quanto, per il momento.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI