NUOVI SPAZI

HomeMagazineTerritorio

Non solo storie di carta: musica ed eventi in una nuova (e grande) libreria a San Lorenzo

Una libreria che è anche uno spazio culturale lontano dal "salotto di Palermo" per ospiti ed eventi legati, per esempio, alla musica: a Sanlorenzo Mercato apre Mondadori

Balarm
La redazione
  • 11 aprile 2019

Un angolo del bookstore Mondadori a Sanlorenzo Mercato

Da via Ruggero Settimo a San Lorenzo: così la cultura fiorisce fuori dal centro città: tra migliaia di libri, una grande area per bambini e ospiti speciali al Sanlorenzo Mercato di Palermo martedì 16 aprile nasce un Mondadori Bookstore.

Non solo libri (anche se c'è l'accesso alallo sterminato catalogo editoriale): in mezzo alle botteghe apre un vero e proprio spazio culturale dove tra libri, film e musica nella nuova area da 150 mq c'è tanto altro.

La liibreria è infatti teatro di un fitto calendario di eventi speciali e ospiti dal mondo dello spettacolo, della musica e della letteratura, con presentazioni e anteprime di libri e dischi, ma anche con i firma-copie e gli "instore" dei personaggi più amati del momento.

Si comincia con tre appuntamenti in programma: il 9 maggio arriva lo scrittore Luca Bianchini con il suo ultimo libro “So che un giorno tornerai” (Mondadori). L’autore, che ha scritto anche il bestseller “io che amo solo te” è anche conduttore su Rai Radiodue.

Quello con Bianchini è il primo incontro della nuova serie Aperitivi d’autore che unisce le novità in uscita presentate direttamente dagli autori alle golosità delle botteghe del Mercato in degustazione.

Il 16 maggio invece arriva Frankie Hi NRG MC: con il suo primo libro “Faccio la mia cosa”, in uscita il 30 aprile per Mondadori, Il pioniere del rap italiano racconta per la prima volta la sua storia e quella della musica che più ha rivoluzionato la scena mondiale negli ultimi quarant’anni.

Ma ci sarà spazio anche per i progetti musicali del territorio, grazie all’interlocuzione con i più attivi operatori culturali della città. Tra questi Indigo e 800A Records, che porteranno a Sanlorenzo Mercato presentazioni e showcase di artisti come Alessio Bondì, Fabrizio Cammarata, Paola Russo e tanti altri.

I libri, divisi per generi letterari e aree tematiche, sono da scenografia anche una grande area interamente dedicata ai bimbi e ai giovani lettori, dove si svolgeranno laboratori di lettura, racconti di fiabe e iniziative interattive dedicate a scuole e associazioni della città.

E attraverso “Alunni in libreria, il programma di incontri rivolto alle classi delle scuole materne, elementari e medie ci saranno laboratori a carattere creativo ed educativo, sviluppati con il contributo di psicologi e specialisti di didattica.

Si potranno anche ordinare e acquistare i libri di scuola, oltre alla cartoleria, i gadget e l’oggettistica di grandi marchi. Ma anche acquistare le prevendite di concerti e spettacoli grazie al servizio biglietteria.

«Quello tra Sanlorenzo Mercato e la cultura – dice il fondatore Dario Mirri – è un rapporto che non nasce adesso ma esiste fin dal concepimento di questo luogo, che ha sempre avuto una missione specifica: essere un punto di riferimento per la vita di un quartiere, di un’intera parte di Palermo, per troppi anni ai margini della vita sociale della città e fuori dai suoi circuiti virtuosi».

«In tre anni abbiamo ospitato più di mille eventi tra concerti, presentazioni, spettacoli e appuntamenti enogastronomici e iniziative didattiche per bambini. Sognavamo un posto dove la gente potesse sentirsi a casa - conclude - E in casa i libri non devono mancare mai».

La libreria nasce grazie alla sinergia tra Sanlorenzo Mercato e i librai Maurizio Iacona - precedentemente alla guida della Mondadori di via Ruggero Settimo - e Giuseppe Flaccovio, titolare della Flaccovio Mondadori Store al Centro Commerciale Forum.

Dalla loro esperienza e con il progetto architettonico realizzato in collaborazione con Sanlorenzo Mercato, nasce quindi un bookstore alternativo, praticamente unico nel suo genere nel panorama delle librerie Mondadori sparse nel territorio italiano, che si integra perfettamente nell’atmosfera del Mercato: originali scaffali in legno realizzati in modo artigianale, insegne e arredamenti che richiamano i materiali grezzi che già compongono l’identità del luogo, ma anche collegamento diretto con la grande rete di distribuzione del primo gruppo editoriale italiano, tra i leader in Europa.

articoli recenti