ATTUALITÀ

HomeMagazineSocietàAttualità

"On the road" per scoprire la Sicilia: Mirco, un milanese che va a caccia delle sue origini

Mirco Mannino a 24 anni ha deciso di partire per conoscere a fondo i luoghi in cui sono nati i suoi genitori, documentando tutto sul suo canale Youtube "In viaggio con te"

  • 3 febbraio 2020

Condividi questo articolo via e-mail

* = campi obbligatori

Mirco Mannino nella riserva di Pantalica

Un milanese alla scoperta della Sicilia. Un viaggio on the road in macchina per vedere, conoscere e documentare tutto ciò che riguarda la nostra bellissima Isola.

Ad intraprenderlo è un ragazzo che di siciliano ha solo (si fa per dire) le origini e che, un giorno, ha deciso di voler conoscere a fondo la regione in cui sono nati i suoi genitori andando al di là del semplice concetto di vacanza. Detto, fatto.

Mirco Mannino, a soli 24 anni dalla sua Cesate, in provincia di Milano, si è messo alla guida della sua auto il 3 novembre 2018 e da allora non si è più fermato. Potete seguire le varie tappe del viaggio sul suo canale Youtube "In Viaggio con Te" che ad oggi conta più di 50 video in cui racconta storie, aneddoti ed esperienze in giro per la Sicilia.

Tra le più belle ricorda l'accoglienza nel paese di Novara e Militello in val di Catania, la vista dell'alba dentro una tenda piantata al lago di Pozzilo, la festa di Sant'Agata a Catania e quella di San Paolo a Palazzolo Acreide. E ancora la visita alla Rocca Salvatesta di Novara di Sicilia, le cascate dell'Ossena a Militello, il Castello di Mongialino a Mineo e le fosse laviche del Simeto vicino Adrano.



«Finora mi è piaciuto tutto - racconta Mirco - ho scoperto svariati posti e, se da un lato può essere "antipatico" faticare a trovare il luogo, poi la soddisfazione di vederselo davanti è davvero impagabile. Adesso mi trovo nel Siracusano, nella zona di Pantalica che oltre ad essere un luogo pazzesco dal punto di vista naturalistico, conserva anche la più grande necropoli europea con ben cinquemila tombe e tracce di rivisitazione bizantine con chiese e oratori rupestri».

Quello di Mirco è un viaggio lento, senza fretta, che in poco più di un anno lo ha portato alla scoperta di borghi, paesi, riserve naturali e alla nascita di nuove relazioni personali. Sì, perchè in ogni luogo che visita, Mirco chiede ospitalità alle persone del luogo attraverso alcune app o più semplicemente facendo amicizia.

«Viviamo in un periodo in cui è facile prendere un aereo e partire oltreoceano, dimenticando cosa ci possa essere di bello "dietro casa" - aggiunge -. L'idea di un viaggio di questo tipo è nata dal fatto che sono figlio di siciliani (la mamma è di Sicicli e il papà è di Catania) e sono sempre stato attratto dalla Sicilia.

Inoltre, ho sempre voluto scoprire posti nuovi e avventurarmi, così con gli anni è nato questo desiderio di scoprire a fondo la mia terra. Ho preso una cartina geografica, ho segnato tutto quello che volevo vedere della Sicilia sotto il profilo urbano, naturale e archeologico e mi sono messo in cammino».
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE