IDEE

HomeMagazineTurismoItinerari

Quattro itinerari tra arte e gusto: nel fine settimana partono i "Treni storici" in Sicilia

Nei giorni del 31 agosto e del primo settembre partono quattro diversi treni storici alla volta di altrettanti itinerari: l'idea di Fondazione FS per scoprire il territorio

Balarm
La redazione
  • 30 agosto 2019

Le saline di Marsala

Prezzi modici e panorami mozzafiato: Fondazione Fs Sicilia ha organizzato per il fine settimana del 31 agosto / primo settembre quattro diversi itinerari sulle più suggestive linee ferroviarie della regione con partenze da Siracusa, Agrigento, Palermo e Trapani.

Sono i treni storici del gusto ad attraversare l'isola con quattro diversi viaggi in altrettante aree che vanno dalla Valle dei Templi di Agrigento, alle città barocche, fino alla Valle del Platani.

Sabato 31 agosto, con partenza alle ore 16 dalla stazione di Agrigento, è in programma Il Treno dei Templi diretto a Tempio di Vulcano (il convoglio si ferma anche nella stazione di Agrigento Bassa alle 16.10, compra il biglietto).

Il programma turistico prevede la possibilità di fare una visita guidata all’interno del Giardino della Kolymbethra – gestito dal Fondo Ambiente Italiano – e di esplorare i magnifici tesori custoditi nel cuore del leggendario Parco Archeologico di Agrigento. Alle 18.10, in prossimità della Fermata di Tempio Vulcano, sarà offerto un caratteristico aperitivo a tutti i viaggiatori.

Il treno di ritorno partirà da Tempio Vulcano alle 19 con arrivo previsto ad Agrigento Bassa alle 19.20 e ad Agrigento Centrale alle 19.30 (il costo del biglietto è di 8 euro per gli adulti e 4 euro per i ragazzi).

Domenica primo settembre torna Il Treno del Barocco, con partenza dalla stazione di Siracusa alle ore 8.50 (compra il biglietto).

La prima tappa del viaggio saràIspica dove i viaggiatori verranno accompagnati in una escursione nel cuore antico della città. Alle 12 il treno storico ripartirà alla volta di Ragusa con arrivo previsto per le 13.20. Qui sono previsti il laboratorio del gusto a cura della locale Condotta Slow Food ed escursioni guidate nei quartieri storici della città.

Il treno di ritorno partirà dalla stazione di Ragusa alle 17.30 con arrivo a Siracusa alle 19.30 (il costo del biglietto è di 20 euro per gli adulti e 10 euro per i ragazzi).

Ancora domenica primo settembre da Palermo a Cammarata e Mussomeli viaggerà Il Treno della frutta e conserve d'autunno nei Monti Sicani.La partenza dalla stazione di Palermo Centrale alle 8.48 (previste fermate intermedie a Bagheria alle 9.02, Termini Imerese alle 9.20, Roccapalumba/Alia alle 10.18 e arrivo a Cammarata per le 10.37, compra il biglietto).

Da qui un bus condurrà i viaggiatori all’antico Castello di Mussomeli dove è in corso la tradizionale fiera. Il laboratorio del gusto, organizzato dalla Condotta Slow Food di Caltanissetta prevede degustazioni di lenticchie di Villalba accompagnate da pane di grani antichi “cunsatu” a cura del Comune di Mussomeli. Il treno di ritorno partirà dalla stazione di Cammarata alle 18.10 con arrivo a Palermo Centrale alle 19.34 (Il costo del biglietto è di 20 euro per gli adulti e 10 euro per i ragazzi).

Infine, ancora domenica primo settembre da Trapani a Marsala e alle isole dello Stagnone viaggerà Il Treno dei sapori del sale e del mare. Si parte dalla stazione di Trapani alle 8.52 con arrivo a Marsala alle 11.30 (compra il biglietto).

Da qui il viaggio proseguirà a bordo di un battello diretto all’Isola di Mozia. Non mancheranno, come di consueto, i laboratori del gusto a cura della locale Condotta di Slow Food. Il rientro a Trapani è programmato per le 21.07 (il costo del biglietto è di 20 euro per gli adul nti e 10 euro per i ragazzi).

I biglietti sono in vendita nelle biglietterie e self service di stazione, agenzie di viaggio abilitate e su Trenitalia.com. È possibile acquistarli anche a bordo del treno, senza alcuna maggiorazione di prezzo, in relazione alla disponibilità dei posti a sedere.

Altre nformazioni si teovano sulla sezione viaggi ed eventi del sito Fondazionefs.it o le paginn ufficiali della Fondazione FS sui social o scrivendo all'indirizzo info@fondazionefs.it.

ARTICOLI RECENTI