CRONACA

HomeNewsAttualitàCronaca

"Qui non si fa credito a nessuno": addio a Maurizio, lo storico stigghiolaro di via Oreto

Punto di riferimento per il quartiere, aveva imparato a cucinare le stigghiole sin da piccolo. Adesso, chi passa da via Oreto trova la sua saracinesca rossa abbassata

Balarm
La redazione
  • 27 novembre 2023

Maurizio e il suo storico chiosco di via Oreto

Addio a un pezzo di storia dello street food palermitano. Maurizio Vitellaro, lo storico stigghiolaro del ponte di via Oreto, è morto il 25 novembre stroncato improvvisamente da un infarto. ​​​​​

56 anni e il sorriso sempre tra le labbra, Maurizio aveva imparato a cucinare le stigghiole fin da piccolo, fino a quando ha poi preso in gestione lo storico chiosco blu all’angolo con via Stazzone.

Punto di riferimento per il quartiere, nel suo frigo aveva incollato la tipica frase: «Non si fa credito a nessuno, soprattutto ad amici e parenti». Adesso, chi passa dai campi di calcetto Company trova la saracinesca rossa abbassata.

«Ciao Maurizio, con te se ne va un pezzo di storia palermitana», sui social tanti i commenti di cordoglio.

«Se ne va un grande amico dal cuore d’oro, eri un pezzo di storia del quartiere Oreto», dice chi lo conosceva bene. «Maurizio era una persona educata e sempre gentilissima, buona e rispettosa», scrive un amico. E ancora: «L'ho visto crescere dietro quel bancone a preparare le migliori 'stigghiola».

Il fumo delle sue stigghiole era diventato uno dei simboli di via Oreto. Maurizio lascia la moglie e quattro figli, tifosissimo dell'Inter, in zona lo conoscevano tutti. Questa mattina il quartiere gli ha dedicato l'ultimo saluto.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI