PERSONAGGI

HomeMagazineLifestylePersonaggi

Rinascere grazie allo sport per reinventarsi a Palermo: la (bella) storia di Emanuela

Scommettere su se stessi e sulle proprie passioni e infine trasformare quelle passioni in un vero lavoro: questa è la storia di una ragazza e del suo "Gyrotonic"

  • 14 ottobre 2019

Emanuela Ferrarella

Resilienza. Molti questa parola se la tatuano e altri non sanno nemmeno che significa. Una ragazza invece ne ha fatto il suo principio di vita: dopo un periodo di crisi lavorativa, Emanuela Ferrarella si è saputa reinventare, ha scommesso solo su se stessa e sul suo intuito e oggi, all’età di 34 anni, ha scelto Palermo per aprire il suo tempio del benessere.

Facile a dirsi, ma molto meno a farsi. In realtà Emanuela aveva un cammino lavorativo già segnato che andava da tutt’altra parte: dopo una brillante laurea in economia alla Bocconi di Milano, la attendeva l’azienda di famiglia attiva nel settore automobilistico e una vita già pianificata. E, in effetti, così è stato almeno per qualche tempo.

Solo che nella vita, per quanto programmata possa essere, gli imprevisti non mancano mai: a cambiare le carte in tavola ci si è messa la crisi e il crollo del mercato automobilistico, portandosi a fondo con lui anche le aspettative professionali di Emanuela che, all’epoca ventottenne, si è ritrovata senza un lavoro e con tante incertezze all’orizzonte.



Ma la storia ci insegna che non tutti i mali vengono per nuocere e proprio quel periodo di stop forzato si è trasformato per Emanuela in un’occasione di rinascita, sia personale che professionale.

Tutto è nato dalla passione per lo sport: durante il suo periodo “no”, Emanuela si avvicina al Gyrotonic, un particolare metodo di allenamento che s’ispira ai principi e ai movimenti dello yoga, della danza, del nuoto e del tai chi grazie al quale ritrova ritmo, disciplina, benessere e serenità. La passione cresceva, così Emanuela rompe il salvadanaio dei risparmi e decide di saltare il fosso e cambiare vita.

È con questo spirito che nasce BIOè Studio: un luogo in cui rigenerare se stessi e il proprio corpo. Emanuela è stata una delle primissime a portare il Gyrotonic® a Palermo e, nonostante la diffidenza iniziale verso la novità, oggi il suo BIOè Studio è diventato un punto di riferimento per tutti coloro che amano prendersi cura di mente e corpo tramite programmi di lavoro personalizzati e calibrati su misura per ogni specifica esigenza.

«Sono riuscita a non perdermi d’animo – racconta Emanuela - ho capito che potevo contare solo sulle mie forze e che mi sarei dovuta sbracciare e impegnare per costruirmi un futuro. Così per far diventare la mia passione il mio lavoro sono partita e sono andata prima a Roma e poi in Germania, dove nel 2015 mi sono abilitata come insegnante di Gyrotonic®, e così ho deciso di rimettermi in gioco e aprire il mio studio a Palermo».

Lo studio si trova a Palermo, in via Antonio De Gregorio 15 (telefono 320 8266243, guarda il sito web e la pagina Facebook), ed è un vero e proprio tempio del benessere a 360 gradi, specializzato in metodi di allenamento orientati al benessere psicofisico della persona, senza distinzione tra uomini o donne o di età.

Tantissime sono le discipline: c’è il Gyrotonic, un moderno ed efficace sistema di allenamento che abbraccia i principi chiave di yoga, nuoto, danza e tai chi. Ogni lezione è one-to-one, individuale e personalizzata, e si svolge con l'ausilio di uno specifico macchinario appositamente brevettato.

Per gli amanti della ginnastica in piccoli gruppi c’è invece la Gyrokinesis che è una speciale forma di ginnastica a corpo libero, un modo totalmente nuovo ed originale di muoversi che dona forza, flessibilità, coordinazione ed equilibrio.

Per i più tradizionalisti e spirituali, invece, ci sono il Postural Pilates (che fonda i principi posturali a quelli tradizionali del metodo pilates), il Postural Yoga Pilates, lo Yoga e anche una stanza attrezzata per il tradizionale massaggio thailandese.

«Tutte le attività del mio studio lavorano principalmente sulla muscolatura profonda, stimolano le articolazioni e permettono di allungare il corpo e simultaneamente di potenziarlo con il minimo sforzo, e hanno come obiettivo prioritario quello di far conseguire a chi le pratica una sensazione di benessere e armonia, il sentirsi pieni di energia e vitalità, calmi e non stressati».

Una ginnastica efficace, intelligente e tridimensionale a portata di tutti, ideale anche come supporto ad un programma di allenamento agonistico per tennisti, danzatori o altri sportivi professionisti.

Emanuela è anche specializzata in programmi terapeutici del Gyrotonic: percorsi di supporto alla riabilitazione indicati per chi soffre di dolori articolari di varia natura, problemi posturali e patologie della colonna vertebrale come la scoliosi, disfunzioni al cingolo scapolare, arti superiori e colonna cervicale o al cingolo pelvico, arti inferiori e colonna lombare.

Ma la vera anima del BIOè Studio è Emanuela che è innamorata del suo lavoro ed è un’insegnate professionista attenta ma anche molto dolce e disponibile. Per chiunque desideri ritrovare o semplicemente mantenere una sana forma fisica, le innovative discipline del BIOè Studio possono diventare un sistema efficace d’allenamento, che si può integrare o sostituire alla regolare attività fisica settimanale.

La pratica del Gyrotonic, oltre a non avere limitazione di età, forma fisica o condizioni di salute è indicata anche per le donne in gravidanza (pre e post parto).

«Ho scelto il nome BIOè - conclude Emanuela - perché ho voluto unire due concetti a me molto cari: la vita (bio) e l’essere (è)».
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI