ANIMALI

HomeMagazineSocietàAttualità

Se vuoi renderli felici portali al Foro Italico: come cambia l'area sgambatura per i cani

Un intervento fortemente richiesto da parte dei cittadini di Palermo che riporta a nuova vita lo spazio dedicato ai cani. In programma ci sono anche altri lavori di recupero

Balarm
La redazione
  • 9 febbraio 2021

Il Comune di Palermo ha avviato dei lavori di recupero nell'area del Foro Italico Umberto I che coinvolgeranno, in tempi scaglionati, diverse parti.

Prima fra tutte l'area sgambatura cani, intervento fortemente richiesto da parte dei cittadini, e che fra pochi giorni tornerà fruibilie.

«Contiamo che in una settimana (i lavori sono iniziati l'8 febbraio) - ci ha detto il vice sindaco Fabio Giambrone - l'area sgambatura cani tornerà operativa».

In particolare come diffuso dalla nota firmata a quattro mani dal vicesindaco, con delega al decoro urbano, e dall’assessore al Verde e vivibilità, Sergio Merino, dopo un primo sparalluogo, effettuato nei giorni scorsi, i lavori di ripristino saranno diversi.

Da tempo in condizioni di particolare criticità, si procederà in questi termini.

«Dopo una prima azione di scerbatura verrà recuperata, e portata a nuovo, la palizzata che delimita l'area già presente; verrà messa in funzione la fontanella per i cani, anch'essa già presente ma non attiva, e i cancelli d'ingresso, oltre alla messa in opera di cestini».



Il Foro Italico è, per i palermitani e non solo, una delle aree più attrattive e visitate - dotata di una vasta estensione e di una eccezionale prospettiva sul mare - durante la settimana e, da tempo, il rifacimento dell’area sgambatura era stata sollecitata dai cittadini.

«La possibilità di poter fruire di aree adeguate dove poter portare gli animali di affezione è sempre stata una priorità della amministrazione comunale - hanno dichiarato l’assessore Marino e il vice sindaco Giambrone - per cui sono stati individuati e programmati gli interventi di recupero.

Restituiamo alla fruizione dei cittadini - ha concluso il vice sindaco Giambrone - un'area che riteniamo essere importante per l'intera città. Ci auguriamo che tale iniziativa riscontri il gradimento di quanti ci hanno segnalato, nei mesi scorsi, questa carenza.

Altre opere di recupero e cura sono state messe in programma - ha concluso Giambrone - che inizieranno, ci auspichiamo, dai primi giorni del mese di marzo. In particolare procederemo alla manutenzione delle panchine già esistenti e al ripristino, ove mancanti, delle "principesse" di ceramica che delimitano l'entrata al Foro Italico, che verrano predisposte su una sola fila».
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI