CURIOSITÁ

HomeMagazineCultura

Senza nulla togliere al supermarket: piazza Marina avrebbe potuto avere questo

Tra il Teatro Libero e via dei Bottai, su piazza Marina a Palermo, si affacciava un gigantesco edificio: palazzo Grifeo Partanna fu bombardato nel '43 e mai più ricordato

Balarm
La redazione
  • 23 maggio 2019

Palazzo Grifeo - Partanna dopo i bombardamenti

Non c'è più il magnifico palazzo Grifeo a Palermo: dominava piazza Marina, si trovava dove oggi c'è un edificio moderno che al pianterreno ospita un supermercato.

Come si può osservare dall'immagine (per cui la redazione ringrazia Palermitano Curioso) le finestre sono murate ma c'è un fregio centrale sulla facciata che presenta gli scudi Grifeo e Migliaccio.

Il grande edificio venne infatti sventrato durante la Seconda Guerra Mondiale e successivamente abbandonato dalla famiglia.

Rimase in piedi solo la facciata monumentale ma pur sempre pericolante e fu abbattuta, riducendo in polvere il grande stemma trionfale in pietra bianca che ne dominava la struttura. A ricordare oggi la presenza dello storico stabile sono rimaste la strada "Salita Partanna" che originariamente portava alla dimora e una casina decorata, nell'isolato del Teatro Libero.

Questa palazzina non è altro che l'antica dependance del palazzo

La famiglia Grifeo è ricordata a Palermo da un monumento-obelisco al Foro Italico, fatto nel 1784 (e voluto da Girolamo II Grifeo), allora pretore della città, in memoria dell'abbattimento del bastione marittimo delle mura cittadine. A Mondello si trova invece via Partanna Mondello in memoria della villa Partanna (XVIII secolo) che era la residenza di campagna di famiglia voluta dal principe Girolamo I Grifeo e dalla moglie, Laura La Grua, principessa di Carini.

articoli recenti