RIQUALIFICAZIONE

HomeMagazineSocietàAttualità

Operazione "acqua e sapone" a Palermo: 160 monumenti storici tornano a brillare

Gli interventi di pulitura e manutenzione ordinaria sono realizzati quasi esclusivamente senza l'uso di prodotti chimici e strumentazioni specialistiche per rallentare il degrado

Alessia Rotolo
Giornalista
  • 6 marzo 2020

Lavori di manutenzione ordinaria in piazza Vigliena (Quattro Canti) di Palermo

Continua il lavoro di manutenzione ordinaria programmata dal Comune di Palermo sul patrimonio scultoreo cittadino. Ad essere interessati dall'operazione saranno circa 160 monumenti tra fontane, statue, gruppi marmorei, vasche, obelischi, stele e panchine, posti nelle piazze e nelle strade o all'interno dei giardini pubblici

Il progetto pilota è stato redatto dall'ufficio Città Storica del Comune ed è stato condiviso dalla Soprintendenza di Palermo.

Gli interventi di manutenzione, che al momento stanno interessando piazza Vigliena, comunemente conosciuta come Quattro canti o Teatro del Sole, sono partiti a maggio del 2019. Generalmente si tratta di attività di pulitura e piccola manutenzione ordinaria, realizzati quasi esclusivamente senza l’uso di prodotti chimici e strumentazioni specialistiche per rallentare i tempi della comparsa di fenomeni di degrado.

«Cerchiamo di evitare che dal degrado nasca e proliferi altro degrado - dice Tonino Martelli dell'ufficio Città Storica - e oltre a pulire monitoriamo anche lo stato in cui versano i monumenti. Al Giardino Inglese, ad esempio, grazie al monitoraggio abbiamo visto che il gruppo di statue la Bambocciata di Civiletti aveva urgentemente bisogno di un restauro, e così abbiamo redatto e fatto approvare un progetto per il recupero di 90mila euro».



Il costo complessivo per l'intero biennio dell'operazione manutentiva su tutto il parco statuario cittadino - che si concluderà nel 2021 - è stato coperto dai fondi provenienti dalla tassa di soggiorno, è di circa 400mila euro, comprensivo di spese per la realizzazione delle targhe e della cartellonistica descrittiva, finalizzata alla fruizione dei cittadini e dei turisti, che sarà realizzata al termine della prima annualità.

I lavori sono stati affidati in house alla Re.Se.T. La realizzazione degli interventi manutentivi è stata resa possibile grazie alla disponibilità delle strutture di servizio (ponteggi, transenne, delimitazioni di cantiere, etc..) fornite dal C.O.I.M.E.

«Questi interventi - dice il vice sindaco Fabio Giambrone e l'assessore Maria Prestigiacomo, che ha la delega alla Città Storica - sono un'occasione importante per dare un positivo impulso al decoro e alla riqualificazione complessiva delle aree in cui si trovano i monumenti oggetto della manutenzione e, inoltre, possono diventare un'ottima occasione per effettuare un monitoraggio dello stato di salute dei beni la cui cura è affidata all'amministrazione comunale».

Ad oggi sono stati completati gli interventi del secondo quadrimestre sono circa cinquanta. Tra gli altri sono stati ripuliti: la statua Equestre di Vittorio Emanuele II in piazza Giulio Cesare, della fontana del Glauco a Villa Trabia , del Monumento a Ignazio Florio su Foro Umberto I, dell'Obelisco marmoreo commemorativo,a Piazza Tumminello; del monumento "La Pietà" a piazza Don Bosco; del Monumento dedicato a Vincenzo Florio a Piazza Florio, Della Fontana monumentale del Garraffo a piazza Marina e della Fontana monumentale del Cavalluccio Marino a piazza Santo Spirito; della Fontana parietale dx di Piazza S.Francesco D'Assisi, della statua del Genio di Palermo e dell'epigrafe marmorea a piazza Garraffo, della Fontana all'interno dello Spasimo.

In questo terzo quadrimestre saranno ripulite la statua di Carlo V in piazza Bologni, la statua di Carlo Cottone in piazza Castelnuovo, Colonna commemorativa di piazza Croce dei Vespri, il monumento a Francesco Crispi dell'omonima piazza, la statua dell'aquila coronata di piazza Mordini, il gruppo scultoreo di Filippo V in piazza Bonanno, i Quattro Canti di città, l'obelisco votivo alla Madonna dell'assunta di piazza Noce, la statua di Ruggero Settimo di piazza Ruggero Settimo, il palchetto della musica di piazza Castelnuovo e le statue di bronzo che si trovano sempre a piazza Castelnuovo.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI