OROSCOPO

HomeMagazineLifestyleOroscopo

Tocca a te, caro Ariete: il (tuo) cielo di marzo tra energia primordiale e "scaltrezza intellettuale"

"Non lasciare che nessuno si frapponga alla mia crescita, nemmeno la mia paura": questo il mantra che risuona nella mente del nativo. Cosa ti riserva il cielo del mese di marzo

Nina Ferruzza
Astrologa e danzatrice
  • 21 marzo 2021

Desiderio e passione sono parole chiave per questo segno maschile – governato dai pianeti Marte e da Plutone – emblema della creatività sessuale, della pulsione, dell'affermazione dell'Io.

L'attesa è terminata. La stagione mutevole del Pesci che oscilla tra il paradisiaco sole dei tropici e le tormente di neve siberiane, fa spazio al diffondersi del luminoso ed esuberante rigoglio primaverile.

La natura, nutrita dalle piogge dei mesi passati, ci regala i suoi primi doni sotto forma di provocanti e voluttuosi fiori. Basta imprevedibilità climatica e umorale, basta incertezze, stop al ripiego sulla propria interiorità: è tempo di muoversi, di mettersi in azione, di esporsi al mondo per perseguire i propri obiettivi con audacia, entusiasmo, coraggio.

Il segno dell’Ariete – capostipite dello zodiaco – segna l'avvento dell'equinozio di primavera: è l'anno zero, la Genesi, il momento in cui inizia un nuovo ciclo per l'uomo che si esprime per mezzo dell'esplosione delle forze naturali, selvagge, pure, vitali.



In linea con la stagione l'Ariete – segno cardinale di fuoco – incarna la forza psicologica del nuovo inizio, il fuoco originale, l'energia primordiale che si fa strada nella materia per animarla, per darle vita. Desiderio e passione sono parole chiave per questo segno maschile – governato dai pianeti Marte e da Plutone – emblema della creatività sessuale, della pulsione, dell’affermazione dell'Io.

In particolare il pianeta Marte – azione, volizione – il Dio della guerra Ares, spinge il nativo in una caccia incessante per l’ottenimento di ciò che, dando appagamento, porta alla propria autorealizzazione. Che sia una preda sentimentale o un’ambizione lavorativa, oppure un passatempo gratificante, non importa. L’Ariete si getterà a capofitto, impulsivamente, calorosamente, alimentato dalla benzina della fatica e allo sforzo, che renderà così il raggiungimento dell’obiettivo più intenso e soddisfacente.

Come lo strumento medievale utilizzato durante gli assedi, l'Ariete, egli si alimenta della meccanica della tensione crescente: non vi è ostacolo o limite che non possa essere abbattuto, all'insegna dell'affermazione della propria volontà. Il parapendio, la lotta greco-romana, l'affermazione di un'ideale, la difesa dei deboli, sono tutti strumenti di cui il nativo si serve per raggiungere livelli energetici estremi, che gli permettano di dare sfogo – e sfoggio – di una passionalità e combattività senza riserve.

Qualunque tipo di corpo a corpo, fisico o metaforico, gli offre infatti la possibilità di sentirsi vivo e dimostrare a sé e al mondo la sua temerarietà e di trionfare oltre ogni intimidazione e ostacolo. ‘Non lasciare che nessuno si frapponga alla mia crescita, nemmeno la mia paura’: questo il mantra che risuona nella mente del nativo.

Ciò che tuttavia dovrebbe sempre domandarsi è "sto contribuendo alla giusta battaglia?". Talvolta è tanto spinto dal gusto di mettersi alla prova da intraprendere attività che trascurano la sua vera vocazione. Impelagandosi in situazioni e discorsi, filippiche in puro stile, costellate da accese polemiche, che alla fine lo lasciano esausto, svuotato e deluso. E che sicuramente lascerà in tredici, per riprendere il suo eroico viaggio, verso nuove mete più allettanti e adrenaliniche.

Per questo mese i transiti planetari confermano gli alti livelli energetici: il 21 il Sole entra nel segno insieme a Venere portando, oltre alle consueta dirompenza, scoppiettanti fiamme nel settore emotivo. È un ottimo momento per fare dichiarazioni amorose in stile Romeo e Giulietta - lockdown version - di cui poi spero non vi pentirete, una volta allentata la miccia erotica. In ogni caso le porte sono aperte alle passioni divoranti, avventure e colpi di fulmine.

Marte, vostro governatore, nell'intellettuale segno d'aria dei Gemelli - sino al 23 aprile - vi porta invece un poco più di ponderazione e riflessività. Elemento che non guasta, considerando i risvolti dannosi di un corpo che si mette in moto a briglia sciolta, svincolatosi dalle redini della mente.

La vostra intelligenza intuitiva, rapida e associativa avrà occasione di splendere sotto la luce di questo Marte, che tinge l'azione di una certa scaltrezza intellettuale. Complessivamente il cielo è più che propizio! Godetevela!
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI