ITINERARI E LUOGHI

HomeMagazineCulturaItinerari e luoghi

Tornano i "luoghi del cuore" del Fai (anche) a Palermo: e Amadeus vota Sferracavallo

Il noto presentatore ricorda gli anni trascorsi con la famiglia nella borgata marinara ma dal villino Florio all'Olivuzza fino a villa Malfitano c'è solo l'imbarazzo della scelta

Balarm
La redazione
  • 14 maggio 2022

Condividi questo articolo via e-mail

* = campi obbligatori

Il mare di Sferracavallo a Palermo

I "luoghi del cuore" del Fai sono posti da non dimenticare, sono parte del patrimonio storico e culturale italiano ma sono anche un po’ “nostri”.

Sono il parco dove si andava a giocare da piccoli, lo specchio di mare davanti a quella spiaggia dove hai imparato a nuotare, quella chiesa, quel monumento dove vai quando hai bisogno di bellezza, magari in uno di quei momenti in cui è difficile riconciliarsi con il mondo. Ma è soprattutto il luogo dove torni sempre e dove vorresti che anche altri possano tornare.

Mentre la Sicilia si piazza fin da subito tra i primi dieci in classifica con la Scala dei Turchi al terzo posto e la Valle dei Templi al quarto, anche Palermo non è da meno. Una città che in passato ha ottenuto il secondo posto con il progetto del Parco del fiume Oreto, e che trabocca di questi luoghi, li trovi in ogni angolo. Ogni strada racconta una storia e ogni piazza è il centro di un piccolo mondo. Anche quest’anno, scorrendo l’elenco dei possibili posti da votare, ce ne sono parecchi da proteggere e salvare.



Uno lo ha scelto però un personaggio tra i più noti del panorama televisivo, che ci ha fatto sognare nelle serate di Sanremo. Stiamo parlando di Amadeus. Il presentatore ha scelto la borgata marinara di Sferracavallo, e spiega anche perché.

«C’è una località che mi sta a cuore in maniera particolare: è Sferracavallo – dice Amadeus - Sferracavaddu in siciliano. Un posto di mare, sul litorale di Palermo, dove negli anni ‘70 durante la mia infanzia trascorrevo le vacanze insieme ai miei genitori, di origine palermitana. Lì ho passato veramente tantissimi anni».

Un luogo da non dimenticare, che Amadeus vuole rivedere: «Lo ricordo come un luogo bello, allegro, mi piacerebbe tornarci – aggiunge -. Non vado a Sferracavallo da almeno quarant'anni…mi auguro che questo luogo si sia sviluppato, ma spero anche che abbia mantenuto le tradizioni, il calore, il folklore e lo spirito genuino che io ricordo quando, poco più che bambino, mi recavo a Sferracavallo per passare l’estate. Ricordo, inoltre, che si mangiava benissimo il pesce! Un abbraccio agli amici di Sferracavallo, un saluto al FAI e invito tutti a votare il proprio luogo del cuore!».

Un altro testimonial invece, l'attore, tra i protagonisti dei "Cesaroni", Antonello Fassari, ha scelto Palazzolo Acreide, in provincia di Siracusa.

Tra gli altri luoghi in gara a Palermo ci sono il Palazzo dei Normani e la Cappella Palatina, il Villino Florio all'Olivuzza, Villa Malfitano, la Torre delle Mandre ad Altavilla Milicia, il giardino della Zisa, le Grotte dell'Addaura, il parco Villa Turrisi, il parco Tindari. E tanti i luoghi anche in provincia come la Torre delle Mandre di Altavilla Milicia, l'arco azzurro di Mongerbino, villa Palagonia e il faro di Capo Zafferano a Bagheria.

Attraverso “I Luoghi del Cuore” il Fai incoraggia e stimola ciascuno a fare la sua parte, e rende protagoniste le persone che i luoghi li abitano, li amano e possono salvarli, recuperandoli e trasformandoli in meglio, per il bene di tutti.

In un momento di grande cambiamento per la crescita dell’Italia, imposto dalla transizione ecologica e favorito dal PNRR, il FAI offre ai cittadini la possibilità concreta di contribuire alla trasformazione a partire dai luoghi che sono patrimonio di storia, arte e natura del Paese, in cui le comunità locali si riconoscono e si identificano, e che potrebbero essere leve efficaci per lo sviluppo.

Nelle 10 edizioni del censimento finora concluse (1ª edizione nel 2003) oltre 9.600.000 voti raccolti, 39.562 luoghi votati e più di 6.500 Comuni italiani interessati dalle votazioni (l’82,3% del totale). Si può votare fino al 15 dicembre di quest'anno.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE