NUOVI SPAZI

HomeMagazineCulturaLuoghi

Un luogo dove costruire coscienze e pensiero critico per donne: Spazio Rosalia è a Palermo

All'interno dell'Hotel Patria in via Alloro è pensato per le donne ma è aperto a tutti, si possono trovare libri femministi della neonata libreria e tante informazioni

Alessia Rotolo
Giornalista
  • 12 febbraio 2020

Lo Spazio Rosalia di Palermo

Uno spazio dove costruire coscienza, pensiero critico e dove è possibile leggere libri femministi e avere informazioni sulla contraccezione, sui consultori cittadini e i centri antiviolenza. Il nuovo Spazio Rosalia del movimento "Non una di meno" inaugurato il 9 febbraio all'interno dell'Hotel Patria in via Alloro 104 è un ponte ma anche un presidio per le donne.

«Un luogo da costruire insieme - spiega Claudia Borgia, di "Non una di meno Palermo" - insieme a tutte le donne che vorranno, ma è uno spazio aperto e fluido dove cerchiamo di lottare contro il patriarcato e il capitalismo, dove costruiamo reti». In quella stanza dentro l'Hotel Patria sta nascendo anche una biblioteca femminista, con testi e riviste storiche

«Abbiamo avviato una raccolta di libri e riviste femministe - continua Claudia - e abbiamo già la nostra biblioteca che speriamo cresca e diventi un punto di riferimento per tutte».

Dentro l'Hotel Patria di Palermo c'è già uno studentato universitario occupato. «In una fase in cui gli spazi ci vengono sempre più negati, - continua Borgia - i consultori depotenziati e svuotati del loro ruolo politico e sociale, i centri antiviolenza de-finanziati e il tema della violenza sulle donne strumentalizzato in chiave razzista e repressiva, abbiamo bisogno di nuove dimensioni in cui costruire gli strumenti dell’autodeterminazione.

Che tu sia una studentessa, una lavoratrice, una disoccupata, una mamma o una figlia, che tu abbia bisogno di aiuto, supporto, informazioni o di approfondire i temi femministi e delle lotte delle donne di oggi e di ieri, allo Spazio Rosalia potrai trovare materiali informativi. Ma faremo anche cineforum e presentazioni di libri».

«Abbiamo voluto dedicarlo a Rosalia perché uno dei simboli di Palermo, - aggiunge - la città dove ogni giorno abbiamo scelto di lottare contro la violenza maschile e il sistema patriarcale, e perché lei, secondo quanto narrato, fuggendo da un matrimonio forzato ha dimostrato che ogni donna può liberarsi dal ruolo di vittima e può rendere la propria esistenza un esempio resistenza.

Il nostro spazio non vuole essere un presidio sanitario o un semplice servizio, ma un luogo di autorganizzazione e riappropriazione di sé a partire dalla conoscenza del proprio corpo, della storia, dei saperi e delle lotte delle donne.​ ​

Lo Spazio Rosalia sarà il luogo dove noi donne potremmo organizzarci contro precarietà, disoccupazione e salari da fame, liberandoci da giudizi e umiliazioni; sarà il luogo dove ritrovare il nostro tempo sottraendoci dall’obbligo di tutti quei compiti che ci spettano solo in quanto donne.​ Un luogo femminista dove ricreare reti di solidarietà forti, attive e articolate, così come siamo complesse noi, coi nostri vissuti, le nostre culture, le nostre diverse età anagrafiche».

Lo spazio è aperto lunedì e mercoledì dalle 16.00 alle 19.00 e sabato dalle 10.30 alle 13.00.

ARTICOLI RECENTI