MOBILITÀ

HomeMagazineTerritorio

Un passo alla volta: i primi 50 metri di viale Lazio vengono restituiti a Palermo

Non c'è ancora un'ordinanza sul sito del Comune ma l'apertura di viale Lazio dovrebbe esserci: cinquanta metri verranno liberati dal cantiere e dalle recinzioni

Giulio Di Chiara
Urbanista e progettista
  • 20 febbraio 2018

Viale Lazio a Palermo

Un passo avanti, forse l’ultimo, prima della riapertura definitiva di viale Lazio a Palermo, chiuso da tre anni.

Saranno liberati nel giro di pochi giorni 50 metri di carreggiata precedentemente occupata dal cantiere dell’Anello Ferroviario.

La Tecnis Spa, azienda aggiudicatrice dei lavori, provvederà a rimuovere recinzioni e i propri mezzi nel tratto del viale compreso tra i numeri civici 2 e 4.

Tuttavia cambierà poco per la viabilità in zona, in quanto permarrà la chiusura del tratto successivo di cantiere verso via Sicilia e viale Campania, almeno per i prossimi due mesi, salvo proroghe e problemi dell’ultima ora.

Per lo spostamento verso viale Regione Siciliana si continueranno a utilizzare i percorsi alternativi attuali, aggirando il cantiere da via del Granatiere e da via Libertà.

Stando alle previsioni della ditta, la rimozione totale del cantiere su strada avverrà prima dell’estate, consentendo il ripristino della viabilità originaria in zona.

Ricordiamo che tali lavori si rendono necessari per la costruzione di una ulteriore fermata lungo il percorso dell’Anello Ferroviario, all’altezza di via Sicilia.

A opera conclusa da Notarbartolo si potrà raggiungere Piazza Castelnuovo grazie ad un percorso ferroviario sotterraneo.

articoli recenti