PROGETTI

HomeMagazineTerritorioAttualità

Un sogno di Sebastiano Tusa diventà realtà: nasce un "Museo del Mare" a Marzamemi

Il museo, finanziato con oltre seicentomila euro, nascerà nella chiesetta sconsacrata di San Francesco di Paola dove sarà allestita anche una sala espositiva

Balarm
La redazione
  • 27 novembre 2019

La chiesetta sconsacrata di San Francesco di Paola di Marzamemi

Si trova in uno dei luoghi più belli della Sicilia, in una piazza che è diventata il simbolo del turismo sull'isola, a breve la sua destinazione d'uso sarà cambiata e da piccola chiesa di pescatori sarà trasformata in luogo dove si custodirà la memoria del Mare e degli uomini di mare. Proprio come aveva chiesto l'ex assessore Sebastiano Tusa.

Al via i lavori per il restauro della chiesetta sconsacrata di San Francesco di Paola di Marzamemi, frazione del Comune di Pachino, nel Siracusano che diventerà il "Museo del Mare".

La consegna all'impresa “Cavarra Vincenzo” di Noto, che se li è aggiudicati, è prevista per mercoledì 27 novembre.

Finanziato con seicentomila euro del “Fondo di sviluppo e coesione 2014/2020-Patto per la Sicilia”, l'intervento, gestito dalla soprintendenza dei Beni culturali aretusea, guidata da Donatella Aprile, servirà, oltre che a consolidare le strutture murarie e a ridare vita alle decorazioni interne, anche ad adeguare i locali per l'allestimento di una sala espositiva di reperti di archeologia subacquea. Previsto anche il recupero degli altari laterali mentre sul prospetto principale sarà eseguito il restauro delle parti in pietra arenaria.

«Un progetto - evidenzia il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci - caro al compianto assessore Sebastiano Tusa: è stato lui, infatti, a propormi di trasformarla in un Museo del mare proprio per la sua vicinanza con la Tonnara di Marzamemi, anch'essa da restaurare in modo da rendere ancora più prezioso questo suggestivo borgo marinaro. Nel giugno 2018, trovandomi sul posto, ho assunto l'impegno di accelerare le procedure per arrivare alla gara: impegno mantenuto».

Derubata in passato di ogni ornamento barocco, la chiesa di San Francesco di Paola, che nel 2001 fu sottoposta a vincolo monumentale, si appresta dunque a entrare nel circuito dei siti museali dell'Isola.

ARTICOLI RECENTI