CORONAVIRUS

HomeMagazineSocietàAttualità

Vaccini senza prenotazione ogni giorno: la Sicilia accelera su over 60 e soggetti fragili

In virtù del successo degli open week end, la Regione Siciliana sceglie la strada che finora ha dato i migliori risultati. Via ai vaccini senza prenotazione ogni giorno

Balarm
La redazione
  • 27 aprile 2021

La Sicilia è fanalino di coda sul fronte vaccini.

La regione infatti è penultima in Italia per dosi somministrate e sembra che solo la formula "open week end" senza prenotazione permetta ai cittadini di superare la paura e di correre in massa per vaccinarsi contro il Covid19.

Per questo motivo, la Regione Siciliana sceglie la strada che finora ha dato i migliori risultati e cambia ancora strategia.

Da mercoledì 28 aprile, infatti, la vaccinazione senza prenotazione sarà possibile ogni giorno in tutti gli Hub e i Centri vaccinali, che è possibile consultare nell'elenco ufficiale dei Centri vaccinali in Sicilia.

Un'iniziativa che vale per tutti i cittadini over 60 (classe 1961 compresa) e per i soggetti di ogni età appartenenti alla categoria prioritaria definita "a elevata fragilità", come indicato dal Piano vaccinale nazionale.

Per questi ultimi, in particolare, basterà esibire un certificato rilasciato dallo specialista o dal medico di medicina generale comprovante la propria condizione di salute.



Gli Hub vaccinali saranno organizzati con corsie dedicate: oltre a quelle riservate ai cittadini già prenotati, verranno infatti allestiti dei corridoi proprio per i soggetti over 60 e per le persone con patologie a elevata fragilità.

Intanto, proprio in questi giorni sono stati affidati i lavori in somma urgenza per la realizzazione dei nuovi 17 Centri vaccinali della Sicilia.

Il governo Musumeci ha dato incarico anche stavolta alla Protezione civile regionale di espletare le relative procedure, attraverso ditte specializzate in allestimenti fieristici e ristrutturazioni. L’obiettivo è raggiungere le 50 mila somministrazioni al giorno grazie anche al potenziamento del numero dei centri di vaccinazione.

I primi cantieri aperti sono quelli del PalaLumbi di Taormina e quello del PalaRescifina di Messina.

Al lavoro per l’allestimento ci sono invece i Centri vaccinali temporanei in quattro siti del Palermitano - Bagheria, Cefalù, Misilmeri e Palermo (centro commerciale La Torre) - e nei siti di Sant’Agata Li Battiati e Acireale, nel Catanese.

Nelle prossime ore inizieranno i lavori presso i nuovi Hub di Trapani, a Partanna e Alcamo, in quello di Sciacca nell'Agrigentino e negli Hub di Caltagirone e Misterbianco, ancora in provincia di Catania.

Mentre a Gela si aspetta l'esito del sopralluogo congiunto con la ditta incaricata e i tecnici del Dipartimento, finalizzato all'allestimento delle strutture interne all’immobile individuato per la provincia di Caltanissetta.

Per questa settimana, inoltre, è prevista l’apertura del cantiere a Portopalo di Capo Passero, in provincia di Siracusa. Attesa anche la disponibilità di un immobile della Casa del Sole di Palermo per dare l’avvio all'allestimento del centro vaccinale.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI