MOBILITÀ

HomeMagazineSocietàMobilità

Ztl notturna sempre più accessibile a Palermo: attivi i taxi condivisi a due euro

La giunta comunale ha approvato una delibera e ha attivato in via sperimentale i taxi a tariffa fissa per il weekend: sono tre i percorsi interni alla zona a traffico limitato

Alessia Rotolo
Giornalista
  • 3 marzo 2020

Il varco della Ztl di via Roma a Palermo

Dopo aver presentato un dossier con i dati sull'inquinamento (acustico e atmosferico) in centro storico a Palermo, l'amministrazione comunale si gioca la carta dei taxi a 2 euro nelle ore notturne dei weekend per rendere più accessibile la zona a traffico limitato.

I taxi condivisi, per un minimo di 4 persone, sono già operativi nelle zone della Ztl notturna e coprono tre percorsi (andata e ritorno). Attualmente il servizio è attivo il venerdì e il sabato notte, per una fase di sperimentazione.

«Nulla vieta che possa essere esteso per tutti i giorni della settimana per la Ztl normale, quella diurna - dice l'assessore Giusto Catania -. Per il momento vediamo come va con quella notturna».

Tre i percorsi (di andata e ritorno) individuati: dal parcheggio Basile a piazza Verdi (via Stazione Centrale), dal parcheggio di via Nina Siciliana al Massimo-Politeama, da piazza De Gasperi a piazza Verdi.

La chiamata ai taxi dovrà necessariamente passare dalle centrali radiotaxi.

Il prezzo della corsa sarà di 2 euro a persona per un minimo di 4 passeggeri (più eventuale maggiorazione notturna di 2,29 euro).
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI