SPETTACOLI

HomeMagazineCultura

"Il baglio di Vito": la rassegna in memoria di Vito Parrinello al Teatro Ditirammu

Da luglio a settembre al Teatro Ditirammu di Palermo è in programma la rassegna "Il baglio di Vito", dedicata al fondatore Vito Parrinello, scomparso di recente

  • 26 luglio 2017

Vito Parrinello e la figlia Elisa

"Un piccolo teatro del condominio" - è così che Vito Parrinello amava definire il suo teatrino da cinquanta posti in via Torremuzza, un luogo pittoresco in cui l'artista organizzava con la sua famiglia spettacoli all'insegna della tradizione e dell'identità.

Il racconto di Vito si tramanda adesso attraversi i figli Elisa e Giovanni che, per ricordare il padre con un sorriso, danno il via, da giovedì 20 luglio, alla rassegna "Il baglio di Vito" (visualizza il programma).

Trenta gli appuntamenti nel cortile antistante la piccola ma calorosa "casa degli artisti", inaugurata nello storico quartiere della Kalsa nel maggio del 1998. Tutti gli spettacoli iniziano alle 21.30, il costo dei biglietti varia tra 10 e 12 euro ed è possibile acquistarli online.

Per ulteriori informazioni, basta telefonare al numero 331.1044500, dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20. Si comincia con "Dichiarazione d’Amore" di Nicola Lo Bianco, che vanta come interpreti Anton Giulio Pandolfo, Patrizia Graziano e Nicola Lo Bianco.

Tantissime le iniziative in programma a luglio: Alessandra Salerno si esibisce, sabato 22, con la Compagnia S’Kalsa di Elisa Parrinello, mentre Michele Perricone mette in scena, venerdì 28, "Coccitacca".

Numerosi gli appuntamenti anche nel mese di agosto: gli Alenfado salgono sul palco domenica 6, Manfredi Caputo va in scena, venerdì 11 con "Soul Grabber" e Lucina Lanzara si esibisce, venerdì 26, con "Canto della Santuzza".

Apre gli spettacoli teatrali e musicali di settembre, venerdì 1, Antonio Pandolfo con "Pandemonio" e, a seguire, sabato 2, Mandreucci e Vella suonano "Accordi e disaccordi".

Dopo "Omaggio a Vito" di Paride Benassai con Rosellina Guzzo, in programma il 23 settembre, la rassegna si conclude, domenica 24, con "Cunti di musica", il racconto dei Tamuna di Daniele Billitteri.

Il Teatro Ditirammu è uno tra i più piccoli in Italia e l’unico del genere in Sicilia e, grazie all'insegnamento di Vito, continuerà ad essere un luogo di condivisione, incontro e confronto.

articoli recenti