TEATRO

HomeMagazineCultura

"Sovrani & Impostori": la nuova Stagione di rilancio del Teatro Biondo

Ventotto spettacoli distribuiti nelle due sale dello stabile e grandi registi e performer: Ennio Fantastichini, Filippo Luna, Moni Ovadia ma anche Cristicchi e Neri Marcorè

Balarm
La redazione
  • 12 luglio 2017

"Sovrani & Impostori": parole che possono essere associate o opposte, che indagano l'esistenza dell'essere umano passando per i giochi del potere e delle tentazioni.

Parole che danno il nome alla nuova Stagione del Teatro Biondo di Palermo, presentata dal direttore Roberto Alajmo. La Stagione 2017/2018 è composta da ventotto spettacoli: tredici accompagneranno gli spettatori nella Sala Grande e quindici nella Sala Strehler di cui quindici tra produzioni e coproduzioni.

Un lungo ed emozionante viaggio tra i classici, rivisitati in chiave contemporanea da grandi registi come Carlo Cecchi, Giorgio Barberio Corsetti, Maurizio Scaparro, Luigi Lo Cascio, Carlo Quartucci, più le nuove scritture di Emma Dante, Stefano Massini, Paolo Giordano, Claudio Fava, Giorgio Gallione, Tindaro Granata, Rosario Palazzolo, Elvira Frosini e Daniele Timpano, Mario Perrotta, Giuseppe Cederna, Giuseppe Carullo e Cristiana Minasi.

Sul palco, a partire dal 27 ottobre, si alterneranno interpreti come Ennio Fantastichini, Franco Branciaroli, Ottavia Piccolo, Filippo Luna, Vincenzo Pirrotta, Moni Ovadia e gli eclettici performer che uniscono teatro e musica, come Simone Cristicchi, Neri Marcorè, Mario Incudine e i fantasisti del nouveau cirque Victoria Chaplin e Jean-Baptiste Thierrée.

E ancora le eccellenze della "scuderia" siciliana come Miriam Palma e Salvatore Bonafede, Lelio Giannetto, David Coco, Fabrizio Falco, Salvo Piparo e Costanza Licata, Paola Pace, Sabino Civilleri e Manuela Lo Sicco, Enrico Stassi.

È già partita la campagna abbonamenti: fino al 30 settembre sarà possibile effettuare i rinnovi, mentre i nuovi abbonamenti sono in corso per i posti disponibili e dal 3 ottobre per i posti lasciati liberi dai vecchi abbonati.

I prezzi degli abbonamenti vanno da 210 a 35 euro con suddivisione in tipologie che consentono di accedere a tutti o solo ad alcuni spettacoli. I prezzi dei singoli biglietti, invece, vanno da 32 a 11 euro.

«Sovrani & Impostori – ha spiegato il direttore Roberto Alajmo a proposito del tema della stagione – perché ogni re è a suo modo un impostore, e a maggiore ragione impostori sono i re a teatro, visto che impostori, per antonomasia, sono gli attori che li interpretano. Ecco l'estrema sintesi di una stagione che vuole rappresentare il rilancio del Teatro Biondo».

Per maggiori informazioni è possibile recarsi, a partire dai giorni succitati, presso la biglietteria in via Roma 248 a Palermo, aperta da martedì a sabato dalle ore 9 alle ore 13, chiamare il botteghino al numero 091.7434341 o consultare la pagina web della biglietteria.

articoli recenti