DISEGNI

HomeMagazineCulturaArte

"Femmine e Scanazzati" di Gianni Allegra

Lo spazio espositivo Nzocchè offre l'occasione contestuale per riprendere il racconto della Palermo popolare dell’immaginario di Gianni Allegra

Balarm
La redazione
  • 7 luglio 2010

Si intitola "Femmine e Scanazzati" la selezione di acrilici su tela del pittore, illustratore e autore satirico, Gianni Allegra in mostra da Nzocchè, nuovo spazio nella Palermo profonda del Borgo Vecchio, in via Ximenes 95, con inaugurazione venerdì 9 luglio alle 19. Sono dipinti della stagione 2000-2001, alcuni inediti. È il racconto degli scanazzati osservati dall’autore da bambino al riparo e dietro le sbarre del balcone di casa. Ragazzini che vivono per strada noncuranti di pioggia e intemperie, giocano a calcio e spesso non è il pallone ad essere calciato. Talvolta è una lattina, oppure uno scatolone appallottolato.

E nella maggior parte dei casi gli indumenti sono canottiere sporche e mutande dall’elastico lento al posto dei canonici calzoncini. Le femmine fanno il paio con i ragazzacci di strada e sono protagoniste di fantasie smodate. Donne nude, prosperose, insidiose e perturbanti, dall’anima di carne. La cifra stilistica prevede la scomposizione del segno, la sua frantumazione. Il colore si fa concitato, sporco e urgente. È più la lezione espressionista che non il pop e il fumetto a contaminare queste storie di femmine e scanazzati visionari e scorretti. La mostra resterà aperta fino a sabato 24 luglio ed è visitabile dalle 19 alle 24 (ingresso libero).

GALLERY RECENTI