NATURA

HomeMagazineTerritorio

Vegetazione, animali in libertà e panorami mozzafiato: i Parchi di Sicilia

Non sempre vacanza fa rima con "mare": chi vive in Sicilia o la sceglie per un viaggio può voler scoprire le bellezze naturalistiche di parchi e aree verdi

Balarm
La redazione
  • 4 ottobre 2017

Non sempre vacanza significa mare: persino chi vive in Sicilia ha voglia di scoprire le bellezze naturalistiche di parchi e aree verdi.

Nulla è infatti più rilassante di una giornata passata a respirare l'aria di montagna guardando enormi vallate ricche di vegetazione e animali in libertà.

Come quelle del Parco delle Madonie: cime maestose che sovrastano la costa settentrionale della Sicilia e che hanno conquistato un posto da protagonista nel circuito Unesco.

Il Parco delle Madonie ha infatti ottenunto il riconoscimento di geoparco mondiale in una nuova categoria di patrimoni Unesco dedicata ai geoparchi: gli "Unesco Global Geoparks".

Un altro esempio è il Parco dell'Etna: forse in pochi lo sanno, ma ai piedi del vulcano vivono molte specie animali e vegetali, tutte da scoprire.

Il parco si caratterizza per i suoi boschi tra saponerie, astragali siciliani, tanaceti, cersatio e faggi e per la Grotta del Gelo, una grotta che ha la particolarità di non raggiungere temperature superiori ai -6 gradi, neanche nei mesi estivi.

Altro parco eccezionale è quello dei Monti Sicani, rilievi calcarei che contengono oltre settecento specie vegetali e diverse peculiarità faunistiche.

Da visitare, inoltre, è il Parco dei Nebrodi, che contiene il 50% dei boschi di Sicilia e offre ai turisti molte attività praticabili tra sentieri e vegetazione.

Chiude la fila dei parchi quello dell'Alcantara, contenente le famose gole e sicuramente uno dei più facili da visitare, grazie alle recenti migliorie e alla rete viaria ben allestita.

articoli recenti