Arti performative

HomeInformagiovaniArti performative

Artisti siciliani fatevi avanti: la “Settimana delle Culture” seleziona progetti a Palermo

Il Comitato Scientifico comunicherà gli eventi selezionati che verranno quindi inseriti nel programma della manifestazione che coinvolgerà i quattro angoli della città

Balarm
La redazione
  • 16 dicembre 2019

La voglia di fare arte e cultura a Palermo torna anche quest’anno per dare spazio alle menti degli artisti più creativi: la “Settimana delle Culture” che si svolgerà a Palermo dal 9 al 17 maggio 2020 apre infatti le porte alla presentazione delle proposte e dei progetti per il 2020.

La Settimana delle Culture è la manifestazione culturale ideata da Gabriella Renier Filippone e organizzata dall’omonima associazione, con la collaborazione del Comune di Palermo, della Regione Siciliana, dell’Università e con la partecipazione di numerosi partner pubblici e privati.

Tutti i progetti devono essere autofinanziati e autoprodotti, e le proposte devono essere inviate entro il 19 gennaio compilando il bando di partecipazione da scaricare dal sito della manifestazione e inviati via mail all’indirizzo di posta elettronica settimanadelleculture@gmail.com.

Entro il 29 febbraio il Comitato Scientifico comunicherà gli eventi selezionati che verranno quindi inseriti nel programma che coinvolgerà i quattro angoli della città: luoghi e scorci che si trasformano nel palcoscenico teatrale di tantissimi eventi culturali.

La scorsa edizione ha presentato infatti oltre 200 eventi distribuiti in 100 luoghi diversi: 55 mostre, 45 spettacoli, 53 incontri, 15 proiezioni, 3000 persone coinvolte tra artisti, operatori, intellettuali, organizzatori, contando la partecipazione di 70 mila persone.
Un’edizione che ha dedicato una particolare attenzione ai quartieri della città, dal centro storico a quelli più decentrati, e alle diverse anime e voci provenienti da altri Paesi che confermano l'idea di una Palermo multiculturale.

A dirigere il timone c’è il consiglio direttivo, presieduto da Salvo Viola e completato da Giacomo Fanale, Giorgio Filippone, Danilo Lo Piccolo, Clara Monroy di Giampilieri e Maria Antonietta Spadaro, affiancato dai componenti del Comitato scientifico, Gioacchino Barbera, Francesco Cammalleri, Enza Cilia, Massimiliano Pecoraro Marafon, Fosca Miceli e Anna Maria Ruta.

ARTICOLI RECENTI