PROGETTI

HomeMagazineSocietàAttualità

Case a 1 euro nella prima capitale normanna di Sicilia, uno dei "Borghi più belli d'Italia"

L'obiettivo è ripopolare gli antichi quartieri medievali di Troina, il paese in provincia di Enna. È stato Vittorio Sgarbi, qualche anno fa, a lanciare per primo questa iniziativa

Balarm
La redazione
  • 28 ottobre 2020

Il borgo di Troina

È la prima capitale normanna della Sicilia e uno dei "Borghi più belli d'Italia": per andare a vivere a Troina adesso basta un euro. L'obiettivo è ripopolare gli antichi quartieri medievali del piccolo paese in provincia di Enna.

«Negli ultimi mesi – spiega il sindaco Fabio Venezia – sono arrivate moltissime richieste di acquisto di immobili nel nostro centro storico da ogni parte del mondo, tra cui Stati Uniti, Inghilterra, Germania, Francia, Belgio, Turchia, Brasile, Perù, Argentina ed Olanda, e molti potenziali acquirenti sono già venuti a visitare il borgo di Troina, con l’intento di acquistare una casa per ristrutturarla e per trasferirvisi in alcuni periodo dell’anno.

Pertanto, abbiamo deciso di mettere a punto un progetto che ci consenta di recuperare i molti immobili purtroppo abbandonati, ripopolando gli antichi quartieri disabitati e, al tempo stesso, offrendo una possibilità di ristoro all’economia ed alle maestranze locali, che saranno coinvolte nei lavori di recupero».



È stato Vittorio Sgarbi, qualche anno fa, a lanciare per primo questa iniziativa da sindaco di Salemi. Seguito da altri sindaci di piccoli borghi spopolati.

Chiunque voglia approfittarne e acquistare casa a Troina a un prezzo simbolico – cittadini privati o ditte individuali, cooperative o società che abbiano nel proprio oggetto sociale la gestione di immobili per uso turistico e ricettivo – sarà obbligato a stipulare l’atto d’acquisto e sostenere tutte le spese per la redazione dell’atto di cessione, predisporre un progetto di ristrutturazione e recupero, iniziare i lavori entro 2 anni dalla data d’acquisto e stipulare una polizza fideiussoria di 5 mila euro, in favore del Comune, della durata di 3 anni, a garanzia della concreta realizzazione dei lavori.

Dal canto suo, il comune selezionerà le proposte che perverranno in base all’ordine cronologico. Sul sito istituzionale si potranno visionare le schede di ciascun immobile, i dati catastali, la planimetria con l’ubicazione del fabbricato e i relativi rilievi fotografici.

Per informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio Urbanistica ed Edilizia privata allo 0935 937135.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI