CASTING

HomeInformagiovaniCasting

Cuoche (casalinghe) cercasi: selezioni anche in Sicilia per diventare "Cesarine", come candidarsi

La community è alla ricerca di nuove cuoche (e cuochi) pronti ad accogliere nelle loro case migliaia di viaggiatori per offrire loro pranzi e cene a base di piatti tipici locali

Balarm
La redazione
  • 10 settembre 2022

Cesarina Graziella di Campofelice di Roccella-Cefalù

Cuoche siciliane fuori i mestoli: riaperte le selezioni per entrare a far parte del mondo delle "Cesarine", la prima rete italiana di cuoche casalinghe. La community è alla ricerca di nuovi cuochi e cuoche pronti ad accogliere nelle loro case migliaia di viaggiatori provenienti da ogni parte del mondo, per offrire loro pranzi, cene, ma anche degustazioni di piatti tipici e aperitivi.

Obiettivo della rete è salvaguardare e condividere la conoscenza delle tradizioni culinarie e ricette locali, per questo, le cesarine e i cesarini organizzano anche corsi di cucina e laboratori enogastronomici.

Una community che ha accolto ben 25 mila ospiti in soli tre mesi. E la Sicilia è stata tra le mete più richieste, soprattutto d'estate. Per questo motivo, il gruppo ha deciso di riaprire le selezioni e fare entrare nella propria rete nuovi cuochi e cuoche.

Da Palermo a Siracusa, da una parte all'altra dell'isola, sono già parecchie le cesarine siciliane. Pasta con le sarde, anelletti al forno, caponata, peperoni "cunzati" e granite di tutti i gusti: sono solo alcuni dei piatti preparati dalle cuoche "nostrane".
Adv
Entrare a far parte della community "Cesarine" è abbastanza semplice: basta collegarsi al sito ufficiale del gruppo e compilare il questionario di riferimento e, successivamente, accedere all’area personale per seguire i video tutorial della Community. È richiesto il pagamento di una quota annuale per usufruire dei servizi della rete. Tra questi, l'accesso alla piattaforma per la gestione delle tue prenotazioni e degli aspetti fiscali, una vetrina online dove creare e pubblicizzare le tue esperienze personalizzate e il merchandise ufficiale (come i famosi grembiuli).

Essere una "cesarina" può diventare anche un vero e proprio lavoro. Sul sito infatti c'è anche un simulatore che permette di fare una stima dei guadagni in base alla zona di interesse. Nel caso di Palermo e Catania, per esempio, si può arrivare anche a 1.200 euro al mese.

Per maggiori informazioni si può consultare il sito web della community Cesarine.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE