MANIFESTAZIONI

HomeMagazineCulturaLuoghi

Ritornano le visite ai luoghi più belli di Sicilia: il programma delle Giornate del Fai

Tornano nell'ultimo weekend di giugno le visite guidate che aprono le porte ad alcuni dei luoghi più belli d'Italia: le date e le bellezze che potrete esplorare in Sicilia

Balarm
La redazione
  • 24 giugno 2020

Villa Giulia a Palermo

Parchi e giardini storici monumentali, riserve naturali e orti botanici, boschi, foreste e campagne, alberi millenari e piante bizzarre, sentieri immersi nella natura e passeggiate nel verde urbano, giardini pubblici da riscoprire e giardini privati segreti che si svelano al pubblico.

Sono solo alcuni dei luoghi che si potranno visitare in questa edizione speciale delle Giornate FAI, che assume un’inedita veste “all’aperto”, sabato 27 e domenica 28 giugno 2020 in oltre 200 luoghi in più di 150 località d’Italia e ovviamente anche in Sicilia, su prenotazione e nel rispetto delle norme di sicurezza.

Un’iniziativa per risvegliare la curiosità e l’intelligenza dinnanzi a ciò che ci circonda, per interrogarci – come scrive Goethe – su ciò che abitualmente vediamo ma non conosciamo se non in superficie, e che vedrà protagonisti anche tutti i Beni del FAI – Fondo Ambiente Italiano, per l’occasione anch’essi concentrati su proposte “all’aperto” declinate sul patrimonio verde.



Questa nuova edizione delle Giornate FAI si carica di un significato speciale ed emblematico: il momento storico che stiamo vivendo ha imposto a tutta la collettività di riorganizzarsi e reinventarsi, e il FAI è pronto per tornare a offrire al pubblico una ricca e intensa esperienza di visita, nel rispetto della massima sicurezza per tutti, cogliendo l’occasione per mettere al centro della propria proposta il patrimonio “verde” all’aperto di natura, ambiente e paesaggio del nostro Paese.

Ma andiamo alla Sicilia, le cui bellezze si possono esplorare con un costo che varia da 3 a 5 euro. Qui potete trovare il programma completo delle visite.

Fra i luoghi da non perdere ci sono lo splendido giardino della Kolymbetra, il castello Ursino di Catania, la villa Giulia di Palermo, il giardino pantesco Donnafugata di Pantelleria e ancora il luogo in cui nasce il fiume Oreto che di recente ha ottenuto il finanziamento per la riqualificazione.

ARTICOLI RECENTI