ATTUALITÀ

HomeMagazineSocietàAttualità

Distrutta e pericolosa ma pur sempre lì: per la passeggiata di Barcarello (forse) è arrivata la fine

È una storia lunga e travagliata, piena di intoppi, errori, burocrazia. Eppure stiamo parlando semplicemente di una "passeggiata a mare". Adesso pare che ci sia una svolta

Balarm
La redazione
  • 12 gennaio 2021

La passeggiata in legno sul lungomare di Barcarello (foto facebook Vincenzo Di Stefano)

È una storia lunga e travagliata, piena di intoppi, errori, burocrazia. Eppure stiamo parlando semplicemente di una "passeggiata a mare", quella di Barcarello, nella borgata marinara di Sferracavallo.

Un progetto bello in sè ma che è durato poco, la passeggiata fu troppo presto inibita per motivi di sicurezza legata alla precarietà della struttura.

Anche su Balarm ne abbiamo parlato più volte, l'ultima pochi giorni fa quando vi abbiamo raccontato della bocciatura da parte della Regione siciliana del finanziamento per la riqualificazione del lungomare di Barcarello perché giudicato Irricevibile/Inammissibile. Decisione che ha riguardato anche altri progetti in città ma anche nel resto della Sicilia.

Per "irricevibile" si intende: incompletezza della documentazione obbligatoria e dunque mancata acquisizione di parte dei pareri/nulla osta aggiornati per il livello progettazione secondo la vigente normativa in materia, entro la data di presentazione dell'istanza. Per "inammissibile" invece si intende che l’intervento proposto risulta non coerente con la finalità dell’azione volta alla valorizzazione e tutela delle aree di rilevanza naturalistica della RES.



L'8 gennaio, come si legge nella pagina fb del comitato Comitato Permanente Sferracavallo, la giunta comunale ha comunicato che "è stato individuato un percorso condiviso con la Regione che permetterà, attraverso una rimodulazione di alcuni elementi del progetto, di rendere possibile l'accesso ad una seconda tranche di finanziamento".

Inoltre è stato chiesto all'assessore comunale al Mare e alle Cose Maria Prestigiacomo "che si concretizzi la promessa che è stata fatta in occasione dell’incontro con la giunta comunale del 30 settembre, e cioè che si abbatta la ormai irrecuperabile passeggiata lignea, per riproporre i vecchi sentieri in terra battuta, utilizzando le maestranze comunali, Coime e Reset ed interessando i rispettivi assessori competenti (Giambrone e Marino)".

L’assessore - si legge ancora - "ha assicurato e confermato che da parte della giunta c’è la volontà di iniziare subito i lavori di smantellamento della passeggiata lignea, "che dovranno essere completati prima dell’inizio della stagione estiva e sarà smantellata a breve, prima dell’estate, per consentire il rifacimento del percorso sul lungomare di Sferracavallo, oggi devastato dall’incuria".

Non ci resta che aspettare.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI