LIBRI

HomeMagazineCulturaLibri

Ecco a voi Iachìno Bavetta: un nuovo personaggio è pronto a far amare la Sicilia

Ecco "Cous cous blues" del giornalista palermitano Dario La Rosa: un intrigante e divertente giallo tra i sapori, i profumi e le bellezze della Sicilia che tutti noi amiamo

Nicoletta Fersini
Giornalista e fotografa
  • 9 aprile 2020

La copertina di "Cous Cous Blues" di Dario La Rosa

Tra scorci meravigliosi, cibi sopraffini e tante risate arriva "Cous cous blues", il libro giallo del giornalista palermitano Dario La Rosa.

Pubblicato da Bookabook Milano, "Cous cous blues", che potete avere su Amazon con lo sconto, oltre che in libreria, è un viaggio tra i sapori, i profumi e le bellezze di una Sicilia che diventa scenario per dei racconti gialli "gastronomici" con al centro le vicende del protagonista Iachìno Bavetta.

Un personaggio inventato dalla mente dell'autore ma che innegabilmente ne rappresenta una sorta di alter ego: entrambi siciliani, giornalisti e grandi appassionati della tradizione culinaria dell'Isola.

Tutto ha inizio quando Iachìno Bavetta, giornalista e fondatore della rivista satirica "Ulapino", si ritrova invischiato in un misterioso intrigo da risolvere: il proprietario del mezzo a tre ruote avuto in prestito per il lancio della rivista muore improvvisamente. E si avvia così "Le Panelle di Tanino Speciale", prima delle storie cui seguono "La pasta coi ricci di Iachìno Bavetta" e "La salsiccia al pepe rosa del signor Politi".



Ad accompagnarlo sono il fidato compare Gerlando e il bassotto Arturo in questa indagine tutta da ridere, condita dai profumi di Palermo, dei vicoli e del mare, uniti alle gustose ricette che ama preparare alla compagna di una vita, Carmela, e loro due figli.

Nel suo "Cous cous blues", Dario La Rosa mette tutta la sua anima siciliana, i ricordi di viaggi lontani e vicini, l'amore per la famiglia, le stranezze e i paradossi di una Sicilia che sa di casa.

È una colorata raccolta di appunti di viaggio - nel vero senso della parola, dato che il libro è stato scritto con lo smartphone - che trascina il lettore dalle strade di Palermo alle limpide acque di Favignana, fino uno sperduto borgo di montagna in cui volano i grifoni.

Riuscirà Iachìno Bavetta a risolvere il caso, tra una pasta coi ricci e una salsiccia al pepe rosa? E quante altre avventure lo attendono?

Buona lettura!

ARTICOLI RECENTI