NUOVI SPAZI

HomeMagazineTerritorio

Ecco il (nuovo) Tiffany a Palermo: lo storico cinema si rinnova e diventa un multisala

Rinasce il cinema palermitano che aveva chiuso i battenti nel 2011: si riparte da quattro sale per un totale di 500 posti e un'innovativa tecnologia audio surround

Caterina Damiano
Giornalista
  • 26 aprile 2018

È ufficiale, il Tiffany riapre. Dopo il teaser dello scorso anno che aveva mostrato i lavori in corso (guarda il video) il cinema si svela in tutte le sue parti, dall'ingresso alle quattro sale.

Sì, perché oltre a riaprire il cinema di viale Piemonte a Palermo si è rinnovato mettendosi al passo con i tempi e diventando un multisala all'avanguardia che in totale potrà ospitare 500 persone.

E non è tutto qui: la sala più grande, che conta 240 poltrone, è dotata del sistema Dolby Atmos, innovativa tecnologia audio surround presente in sole sei sale italiane. Per quanto riguarda i posti a sedere le altre sale contano 160, 60 e 40 poltrone e in più nel piano interrato, dove si trovano le sale, è stato collocato un bar.

A riportare alla luce il cinema, nato negli anni Sessanta e chiuso nel 2011 per fallimento, sono stati i fratelli Tanino, Saverio e Nunzio Di Patti, già a capo del Cityplex Metropolitan. Il radicale cambiamento ha richiesto un investimento di 4 milioni di euro.

Un investimento che ha compreso l'acquisto dell'immobile dopo una particolare vicenda legata alla proprietà: se infatti una parte del Tiffany apparteneva a ben trentasei eredi della famiglia Fernandez, proprietaria originaria del cinema, il restante 25% era nelle mani della famiglia Siviglia, responsabile del'ultima gestione.

Le trattative si sono chiuse nel 2016 e immediatamente dopo sono iniziati i lavori, che hanno portato ai nuovi fasti: il cinema aprirà a maggio e conta su dieci dipendenti, di cui due della vecchia guardia e otto nuovi assunti.

GALLERY RECENTI