CURIOSITÁ

HomeMagazineCulturaStoria e leggende

Eravamo a migliaia per sentire Aretha, Duke e gli altri: un video di "Palermo Pop '70"

Doveva essere memorabile e lo è stato anche senza Pink Floyd e Rolling Stones: parliamo di "Palermo Pop 70", concertone di tre giorni nel segno di Woodstock

Balarm
La redazione
  • 4 novembre 2019

Esatto: in ottantamila erano sul prato del parco della Favorita dal 16 al 19 luglio del 1970 grazie all'idea di Joe Napoli, manager americano di origini siciliane, che ha portato a Palermo una kermesse internazionale sulla scia di Woodstock

Aretha Franklin che atterrò a Palermo in ritardo, Duke Ellington (71enne), Tony Scott, Kenny Clarke, Brian Auger, Johnny Hallyday, Exseption e Arthur Brown che fu arrestato per atti osceni in luogo pubblico.

L’anno dopo a settembre è tornato il Palermo Pop: Black Sabbath, dei Colosseum, del Banco del Mutuo Soccorso, della PFM, de Le Orme, New Trolls, Osanna e Stormy Six. Sul versante pop italiano si parlava di Lucio Battisti che rifiutò alla vigilia.

Nel ’72 ci fu un’altra edizione, l’ultima, segnata da interventi della polizia per "eccesso di amore libero" durante il concerto dei Mungo Jerry.

Per il video si ringrazia il gruppo Facebook "Palermo allo specchio".

VIDEO RECENTI