MANIFESTAZIONI

HomeMagazineCultura

Giardini arabi, notti incantate e vino: "Pantelleria Doc Fest" tra eventi e gourmet

Dieci giorni di manifestazione con visite notturne nei giardini panteschi, escursioni e assaggi di vini sulla "perla nera" del Mediterraneo: date e dettagli del festival

Balarm
La redazione
  • 2 agosto 2018

Un calice di Passito sullo sfondo di un dammuso a Pantelleria

Un'isola nera e magica del Mediterraneo, vigneti a perdita d'occhio e i racconti del territorio e delle sue particolari bellezze: da venerdì 31 agosto a domenica 9 settembre l'appuntamento è con la prima edizione del "Pantelleria Doc Fest".

Organizzato dal Consorzio vini di Pantelleria Doc in collaborazione con Pantelleria Island (tour operator nato dal Consorzio Albergatori che riunisce le strutture ricettive locali) il festival è una manifestazione composta da tanti eventi, tutti pensati per restituire una fotografia d’insieme unica che mostra come l'eccellenza enologica si coniuga alla perfezione con l turismo.

Dieci giorni dl festival con appuntamenti che cominciano sempre con escursioni in vigna e degustazioni, in quello che è il pieno periodo vendemmiale, permettendo ai visitatori di conoscere a fondo le tecniche di una viticoltura il cui valore è stato riconosciuto anche dall’Unesco, che ha accolto nel 2014 la pratica agricola della vite ad alberello di Pantelleria tra i Patrimoni Immateriali dell’Umanità.

Le visite continuano anche nel pomeriggio per portare i partecipanti nel cuore delle diverse aziende d'eccellenza come Cantine Pellegrino, Salvatore Murana, Vinisola, Donnafugata, Cantina Basile, Marco De Bartoli e Coste di Ghirlanda.

Nelle stesse cantine si partecipa a delle degustazioni verticali e si possono assaggiare direttamente le uve Zibibbo da cui i vini vengono prodotti.

Tutti i giorni, inoltre, non mancano le occasioni per svagarsi e conoscere l'isola nei suoi panorami e scorci unici.

Trekking ed escursioni in bici culminano con l’arrivo nelle cantine attraverso percorsi che esplorano l’interno e la costa dell’isola toccando i punti di maggior interesse archeologico e naturalistico.

O, ancora, le gite in kayak e le uscite in barca per il mare incontaminato e infine spazio al food con la scuola di cucina pantesca e il mercato di prodotti tipici allestito per il festival.

Tra cene laboratorio e visite agli artigiani del gusto, sono due modi per conoscere la storia e le ricette che hanno alla base i prodotti d’eccellenza come il celebre cappero e piatti come il cous cous o l’insalata pantesca.

Non manca infine la nightlife: sono previsti aperitivi al tramonto, dopocena a base di cioccolato e sigari, musica dal vivo, visite notturne nei giardini panteschi e "Wine Party" fino a tarda notte.

La manifestazione comprende anche un appuntamento col folklore locale: il 3 settembre, infatti, è in programma il "Palio delle Botti", che vedrà sfidarsi nella tradizionale gara che si svolge nelle città del vino le diverse contrade dell’isola.

articoli recenti