BORGHI DEI TESORI

HomeMagazineFoodItinerari e luoghi

Il cibo dei borghi: i sapori della Sicilia in 25 visite (con degustazione) da non perdere

Dai caseifici alle pasticcerie , dalle degustazioni per winelovers ai laboratori per imparare a fare i cannoli. Ecco le visite dedicate al cibo dei "Borghi dei Tesori Fest"

Balarm
La redazione
  • 26 agosto 2021

Prende finalmente il via il "Borgo dei Tesori Fest", la nuova iniziativa promossa dalla Fondazione Le Vie dei Tesori in collaborazione con tutti i Comuni e Fondazione Con Il Sud, e sostenuta da IGT e Fondazione Sicilia.

Due fine settimana - 28 e 29 agosto e 4 e 5 settembre - in cui circa 60 borghi sparsi in tutta la Sicilia aprono i loro gioielli, tra visite guidate, tour speciali nei borghi fantasma, ma anche laboratori gastronomici e degustazioni.

Ed è proprio alle esperienze legate ai sapori autentici della Sicilia che sono dedicate le visite con degustazioni all'interno di aziende vitivinicole, caseifici, torronifici e pasticcerie sparse nei borghi più suggestivi dell'Isola.

"Il cibo dei borghi" comprende una lista di 25 degustazioni in altrettanti paesi che vale la pena visitare.

I biglietti per ogni degustazione sono acquistabili online nella sezione dedicata al borgo dove si svolge l'esperienza. È richiesto il Green Pass come da disposizioni di legge.



Per maggiori info potete telefonare allo 091 8420253 (dalle 12.00 alle 22.00) o visitare il sito della manifestazione.

Ecco tutte le esperienze in programma, il costo dei biglietti e gli orari previsti.

BIVONA - Degustazione vini naturali
28/29 agosto e 4/5 settembre - ore 18.00
Contrada Cappuccini-Parco della Pace
Partecipanti: massimo 20 persone
Contributo: 8 euro

Marì, Lihàr, Deshur e Zezè: sono i quattro vini naturali che saranno degustati nel corso di questa esperienza, proposta dall’azienda agricola Di Salvo che dai primi del Novecento lavora, di generazione in generazione, tra uliveti e vigneti nel Parco artistico della Pace.

BOMPIETRO - Visita al Caseificio
28/29 agosto e 4/5 settembre - dalle 16.00 alle 21.00 (ogni ora)
Caseificio Bompietro, SS 290 km 8 + 500
Partecipanti: 20 per ogni gruppo
Contributo: 10 euro

Prendete un avvocato che ha voglia di nuove avventure. Lascia la toga nel 2009 e si dedica ai formaggi. Giovanni Messina compra un caseificio “morto” e lo fa rinascere e proprio di recente ha anche presentato l'ultimo nato: Il Moro.

BOMPIETRO - Visita al torronificio
28/29 agosto e 4/5 settembre - dalle 16.00 alle 20.00
Via Contrada Canalello (Alimena)
Numero partecipanti: 25 persone
Contributo: 15 euro

L’Antico Torronificio delle Madonie, dove si svolge questa esperienza, esiste da più di cinquant’anni ed è una piccola ma importante istituzione gastronomica. Durante l'esperienza sarà possibile visitare l’azienda, assistere alla realizzazione dei panettoni, assaggiarli e portarsi a casa un dolcissimo ricordo.

BUTERA - Degustazione per winelovers
28/29 agosto e 4/5 settembre - dalle 19.00 alle 22.00
Enoteca Strada del Vino dei Castelli Nisseni, piazza Castello
Contributo: 4 euro (1 calice di vino Cru 4), 15 euro (orizzontale 4 calici)

La degustazione permetterà di scoprire alcune etichette di cantine del territorio che magari hanno produzioni limitate, molto di nicchia, e conosciute solo da appassionati winelovers. Rossi corposi e bianchi delicati, ad ognuno il suo vino.

BUTERA - Dalla pasta co' meli ai dolci
28/29 agosto e 4/5 settembre - dalle 20.00 alle 22.00
Dolci tradizioni, via Bartoli 11
Contributo: 5 euro

L'esperienza è un vero e proprio percorso che solletica i cinque sensi, spiegando le ricette. A partire dall’inaspettata “Pasta co’ meli”, ricetta tipica di Butera, ai cannoli e nucatoli con uva passa, miele e mosto cotto.

CALTABELLOTTA - Trekking urbano e degustazione al tramonto
28 agosto e 4 settembre - 17.30
Info Point gazebo di piazza De Gasperi
Contributo: 6 euro

Kratas Tour propone due “Urban Trekking” che percorreranno le strette viuzze, contempleranno la chiesa Madre arabo normanna, toccando luoghi conosciuti solo agli abitanti, per poi ritrovarsi al tramonto in uno dei punti più suggestivi del borgo per un aperitivo a base di “pani cunsatu” con l'olio di Caltabellotta.

CASTELBUONO - Abbazia Sant'Anastasia
28/29 agosto - 16.00
Contrada Santa Anastasia
Numero partecipanti: massimo 60 persone
Contributo: 30 euro

Nel parco delle Madonie esiste un luogo dove il tempo sembra essersi fermato al medioevo: Santa Anastasia sorge su un’abbazia medievale fondata da Ruggero d’Altavilla nel XII secolo, oggi, ristrutturata e immersa tra i filari, è diventata un relais di charme, perfettamente integrato nell’ambiente naturale. Verranno degustati tre vini dai bouquet straordinari.

CASTELBUONO - Api nere, manna, olio evo
28/29 agosto e 4/5 settembre - ore 11.30
SS 286 per Geraci Siculo, Contrada Bergi
Numero partecipanti: 40 max
Contributo: 6 euro

Quattro giovani e agguerrite sorelle lavorano in sinergia sotto la supervisione dei genitori: si allevano le famose api nere sicule, si raccoglie la manna delle Madonie, si producono conserve tradizionali e composte, si imbottiglia l’olio Evo. Una visita a Bergi apre una finestra su metodi antichi con utilizzi contemporanei.

CASTELBUONO - Pasticceria Sferruzza
28/29 agosto e 4/5 settembre - 17.00
via Vittorio Emanuele n.81
Numero partecipanti: massimo 20
Contributo: 6 euro

La storia della pasticceria Sferruzza, l’ex american bar della “Piazzetta” è quella di Giuseppe, il papà, emigrato negli Stati Uniti nel 1968, che rientrato nel 1980: mette mano al piccolo bar di famiglia e lo trasforma in una pasticceria artigianale.

CASTELBUONO - Pasticceria Naselli
28/29 agosto e 4/5 settembre - dalle 16.00 alle 22.00
piazza Margherita 12
Numero partecipanti: massimo 20
Contributo: 4 euro

I Naselli, sono di casata antichissima: capostipite del ramo siciliano fu Pericone Naselli, che si trasferì in Sicilia nel 1298 da terre longobarde. Nel 1982, i fratelli Rosario e Vincenzo Naselli decisero di rilevare il Cin Cin Bar di piazza Margherita. Oggi a continuare questa storia sono Salvatore e Pierluigi, figli di Vincenzo, con lo zio Rosario; saranno loro a raccontarvi queste ed altre storie e curiosità, gustando gli straordinari gelati di casa.

CASTELBUONO - Biscottificio Paolo Forti
28 agosto e 4 settembre - dalle 16.00 alle 19.00
via Vittorio Emanuele 81
Numero partecipanti: massimo 20 visitatori
Contributo: 5 euro

Tutto nasce dai taccuini e dai ricettari della zia: nel 1970 Paolo Forti trova questi preziosi appunti e decide di produrre i suoi, ormai, celeberrimi biscotti. Durante questa esperienza sarà possibile visitare l’azienda, assistere alla preparazione dei famosi biscotti, assaggiarli e portarsi a casa un bel pacco di souvenir locali.

CASTELMOLA - Il bar Tussiri e il vino afrodisiaco
28/29 agosto e 4/5 settembre - dalle 16.00 alle 19.00
Bar Turrisi
Partecipanti: max 15
Contributo: 6 euro

Il bar Turrisi ha un arredamento a dir poco sorprendente visto che ogni pezzo, suppellettile, poltrona, divano, quadro, è un tributo alla virilità maschile, molto kitsch certo, ma soprattutto allegramente pop. Famoso il loro speciale e afrodisiaco vino alla mandorla, che sintetizza in un elisir i luoghi e i profumi di Castelmola.

CONTESSA ENTELLINA - Feudo Pollichino
sabato 4 settembre - dalle 16.00 alle 20.00
Borgo Roccella
Partecipanti: massimo 20
Contributo: 10 euro

Un tour alla scoperta dell’antico e unico formaggio di pecora a pasta filata, la Vastedda del Belice Dop. L’azienda Feudo Pollichino è rimasta la stessa da tre generazioni e produce ancora con saggezza e artigianalità antica, formaggi e ricotta di pecora a “latte crudo”, oltre al più antico formaggio d’Europa, il Pecorino siciliano Dop.

CONTESSA ENTELLINA - Tra api e vino
domenica 29 agosto - dalle 17.00 alle 20.00
Piazza Umberto I
Partecipanti: 10 per volta
Contributo: 6 euro

Un’esperienza singolare quella proposta dal giovane Gioacchino Giallo, che permetterà di comprendere la storia e i valori di una giovane azienda, anzi una vera Organic Farm dove si seguono le stagioni con tranquillità, rispettando lo svolgersi della natura.

GANGI - Il macco e i sapori delle Madonie
29 agosto e 5 settembre - ore 17.00
Trattoria Sant'Anna, via Sant'Anna 2
Partecipanti: massimo 35
Contributo: 3 euro

Un’esperienza che consente di conoscere i segreti della preparazione del macco di fave e, a seguire, di godere della degustazione di squisiti prodotti locali.

GIULIANA - Laboratorio esperienzale sul pane e degustazione
29 agosto e 4 settembre - ore 19.00
piazza della Repubblica
Numero massimo di partecipanti: 10
Contributo: 10 euro

Una vera e propria experience alla scoperta dei mestieri più antichi, che permetterà anche di conoscere la tradizione religiosa del pane di San Giuseppe. Il tutto con l’aiuto di Franco, artigiano panificatore che, nel forno di famiglia, cuoce ancora ogni giorno pagnotte e panini.

GIULIANA - Ciciri e favi caliati nei matrimoni di una volta
28 agosto e 5 settembre - ore 18.00
Piazza Repubblica
Partecipanti: gruppi di 15 persone
Contributo: 7 euro

Vivere insieme l’esperienza della caliatura tradizionale, riporterà alla memoria usanze che scandivano le feste nuziali di un tempo. ‘U scacciu, infatti, era offerto agli ospiti durante la cerimonia. La sua preparazione era affidata alle donne della famiglia, mentre gli uomini si occupavano delle risorse e materiali per l’organizzazione.

NARO - Laboratorio di dolci: il latte fritto
4 e 5 settembre - dalle 19.00 alle 21.30
ex Collegio dei padri Gesuiti (via Dante Alighieri 26)
Numero: 20 partecipanti a gruppo
Contributo: 4 euro

Durante il laboratorio, verrà spiegata la preparazione e alla fine si potranno assaggiare questi dolci meravigliosi, preparati durante il periodo di Carnevale. Le donne che lo prepareranno vi bisbiglieranno subito un segreto nell’orecchio: il latte fritto non possiede dosi precise ma ognuno lo prepara “ad occhio”.

PETRALIA SOPRANA - Lo sfoglio: racconto e degustazione
28 e 29 agosto - dalle 18.00 alle 20.00
Bar Aspromonte, corso Umberto I, 89
Numero massimo: 25 persone
Contributo: 5 euro

Scoprirete la storia di questo trionfo di profumi e sapori nello storico bar Aspromonte di Petralia Soprana, dove il proprietario Leonardo Albanese vi farà assaggiare lo “Sfoglio”, accompagnato da un buon bicchiere di zibibbo o malvasia.

PIEDIMONTE ETNEO - Borgo Presa
28/29 agosto e 4/5 settembre - ore 18.00 e 19.30
Piazza Santa Maria delle Grazie
Partecipanti: massimo 50
Contributo: 10 euro

Visitare Borgo Presa permetterà di rendersi conto della grande forza di una piccolissima comunità; durante la passeggiata, ci si fermerà a scoprire gli antichi palmenti e i vigneti; si visiteranno le cantine all’azienda vitivinicola Gelsomina e si assaggeranno i loro vini.

PIEDIMONTE ETNEO - Il borgo di Santa Maria di Vena
28 agosto e 4 settembre - 19.00
Pro loco Borgo di Santa Maria di Vena
Massimo 40 visitatori
Contributo: 7 euro

Il percorso inizia alla Pro Loco dove si potrà assaggiare il vino Kephas dell'azienda agricola "Antonio Di Mauro". La passeggiata raggiungerà il Santuario all'aperto che si crede fondato da santa Silvia e ospita la Madonna della Tenerezza e si chiuderà ai ruderi di una vecchia fornace, dove venivano cotti i tipici "coppi” (tegole) propri del territorio etneo.

SAMBUCA DI SICILIA - I dolci di Ludovica
domenica 29 agosto -17.00
Palazzo Panitteri
Numero di partecipanti: 25
Contributo: 6 euro

I cannoli, il dolce siciliano per eccellenza: pasta friabile, lavorazione antica, la crema di ricotta. Imparerete a preparare i cannoli con Ludovica: saranno una sinfonia bene assortita che solleticherà almeno quattro su cinque sensi.

SAMBUCA DI SICILIA - La cucina di Nino
domenica 29 agosto -ore 17.00
Palazzo Panitteri
Numero di partecipanti: 25
Contributo: 6 euro

Cucinare un piatto di pasta alla Norma vuol dire scendere in campo da maestri: perché bisogna dosare sapientemente la ricotta salata, friggere le melanzane, rendere dolce la salsa, aggiungere il basilico.

SANTO STEFANO DI QUISQUINA - Eremo della Quisquina e degustazione
28/29 agosto e 4/5 settembre - Turini dalle 16.30 alle 19.00
Eremo della Quisquina
Numero partecipanti: 20
Contributo: 8 euro Accesso disabili parziale

Santo Stefano Quisquina è conosciuta come la città del formaggio, l’economia locale è infatti basata sulla produzione casearia ed agricola. Durante la degustazione, si scopriranno alcuni formaggi prodotti dai diversi caseifici del paese: la caciotta fresca, dolcissima e saporita, un pecorino semistagionato, entrambi prodotti senza aggiunta di fermenti lattici.

VALLELUNGA PRATAMENO - Degustazione sul grano
28 agosto e 29 agosto - dalle 20.00 alle 21.00
Via Perez, s.n.
Numero: 20 partecipanti
Contributo: 2 euro

Un video racconterà il ciclo del grano e alla fine si concluderà con una degustazione del famoso “Pani Cunzato” che sa di terra, natura e sapori ancestrali.

VICARI - Laboratorio di Zampogne e degustazione
28/29 agosto e 4/5 settembre - 19:30 – 20:30
Palazzo Pecoraro Maggi
Numero partecipanti: 40 visitatori
Contributo: 7 euro

Etan è un vero artigiano, uno dei pochissimi a costruire ancora le zampogne ‘a paru, ma è anche docente di musica e antropologo, ed è convinto che la tradizione passa anche dal palato. Si potranno assaggiare sia la cubbaita che i dolci di mandorle tipici di Vicari, quei famosi “passavolanti” inventati nel ‘700 nel convento di San Francesco.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI