MUSICA

HomeMagazineCulturaMusica

Indie, electro, rock e afterparty: band da tutta Europa a Palermo per il festival "Zyz"

Un festival di due giorni tra musica indie, elettronica, pop e pure gli afterparty, videomapping, mostre e area food: sabato 16 e domenica 17 giugno a villa Filippina

Fabrizio Arena
Ascoltatore instancabile
  • 30 maggio 2018

Condividi questo articolo via e-mail

* = campi obbligatori

La band inglese The Virginmarys

Attenzione: lo “Zyz Music Festival” è stato annullato.

Band da tutta Europa, arte ed esposizioni, detto così sembra si stia parlando di qualche capitale europea, invece Zyz, festival musicale indie-rock-electro, si svolgerà a Palermo, a villa Filippina, il 16 e 17 giugno.

I cancelli aprono alle 16 per lla prima edizione dell'urban live palermitano organizzato con artisti internazionali in un parco di diecimila metri quadri, in centro città, in un fine settimana di giugno.

Inserita nel calendario di Palermo capitale della cultura, l’esperienza Zyz muove i suoi primi passi sfoggiando una line-up che spazia fra i più differenti generi musicali, dal rock italiano al synth pop spagnolo, dalla new wave di casa nostra al soul mitteleuropeo, portando in città artisti del calibro dei Marlene Kuntz.

Dodici band che si alterneranno, per due serate, su un palco di 120 metri quadri. Insomma, i presupposti per un festival di cui si sentirà parlare anche nei prossimi anni ci sono tutti.



Il nome Zyz è quello che i Fenici diedero alla città al momento della sua fondazione: può significare “fiore” o “splendente”, in entrambi i casi suona parecchio affine alla location dell’evento.

Gli ospiti più attesi saranno i Marlene Kuntz, storica band alternative rock di Cuneo, con trent’anni di carriera e all’attivo undici album e una decina di concerti a Palermo, tutti rigorosamente gremiti, di cui almeno un paio sold out.

La prima serata, sabato 16 giugno, sarà quella in cui si esibiranno le band internazionali. Fra i nomi più interessanti il pluripremiato trio rock inglese The Virginmarys, per la prima volta in Italia.

La stessa sera saliranno sul palco i North State, progetto pop elettronico di Barcellona, MIN t, compositrice, produttrice e cantante polacca di nascita e berlinese di adozione, che reinterpreta soul, r&b e jazz in chiave elettronica, We Were Strangers, progetto di folk alternativo di Manchester e il pop-rock elettronico dei romani Deadline Induce Panic.

Nella serata di domenica 17 giugno sarà invece la volta delle band nazionali, con capofila i Marlene Kuntz ,che divideranno il palco con artisti da tutta Italia: si andrà dal folk new wave del cantautore Gigante, al disco-punk del trio di Taranto A Morte l’Amore.

Sarà quindi la volta di due band siciliane: i Da Black Jezus, della provincia di Enna, che mescolano il cantautorato folk-blues a sonorità black e trip hop, e i Voodoo Bros, duo “roots & blues” che vede insieme Umberto Porcaro, storico chitarrista blues palermitano, e Federico Chisesi alle percussioni.

Sarà allestita anche un’area per le mostre, un’altra riservata alle esibizioni artistiche, visuali e al videomapping, con la partecipazione di decine di artisti, un’area food e una espositori.

Alle due serate seguirà, inoltre, un afterparty di Witches Are Back, un collettivo internazionale di artiste che curerà anche una mostra d’arte collettiva.

I biglietti sono in vendita sul sito del Festival Zyz e nei punti vendita autorizzati: Ai Giudici Coffee&Drinks, Bar Garibaldi, Finch Bottai, Lato B, Malox, Marlon vintage store, Maddy Barber Room, Modcafé, Pastificio Graziano, Vespa Café.

Chi volesse ulteriori informazioni può scrivere a info@zyzmusicfestival.it.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE