INFORMAGIOVANI

HomeInformagiovani

ERSU: aperto il bando per più borse di studio

L'ERSU ha appena diffuso il bando per 750 posti letto e 4.812 borse di studio per gli universitari; ha anche varato un "piano anti-crisi"

  • 13 luglio 2010

Condividi questo articolo via e-mail

* = campi obbligatori
Ben 750 posti letto e 4.812 borse di studio per gli universitari, con annesso il varo di un piano anti-crisi, per venire incontro alle esigenze degli studenti, in tempi di gravi austerità economiche. Queste le maggiori novità presentate da Antonino Bono, presidente dell’ERSU (Ente regionale per lo studio universitario), il quale ha anche illustrato le modalità di partecipazione al bando di concorso per gli studenti universitari degli atenei dell’Università degli studi di Palermo, la Libera Università Maria Santissima Assunta di Palermo, l'Accademia delle Belle Arti di Palermo ed i Conservatori di Musica di Palermo e di Trapani. Il bando, con scadenza fissata a martedì 31 agosto, è rivolto a circa 70.000 studenti universitari, e oltre ai posti letto e le borse di studio, prevede anche sussidi didattici riservati a studenti portatori di Handicap e mobilità internazionale.

È stato per di più varato un piano “anti-crisi”, il quale prevede il pagamento di tutti gli idonei al concorso 2009/2010 iscritti al secondo anno e successivi di tutti i corsi di laurea e lo scorrimento di 1.000 posizioni della graduatoria degli studenti iscritti al primo anno, arrivando così a pagare 7.500 su 9.500 studenti risultati idonei al concorso 2009/2010 (pari all'80% degli studenti risultati idonei) e ciò utilizzando la “premialità” ottenuta dal Ministero dell'Università per l'efficienza raggiunta in termini di quantità, qualità e tempistica nell'erogazione dei servizi e delle borse di studio (premio di 12 milioni di euro). Sono anche state deliberate la riduzione di circa il 30%, a partire dal 1° novembre, del costo del ticket per il pasto in mensa e una serie di restrizioni di benefici per tutti i dirigenti.

«Con la manovra varata - ha dichiarato Bono - ci poniamo l'obiettivo di dare ad un numero sempre maggiore di studenti l'opportunità di potere avere la garanzia del diritto allo studio sancito costituzionalmente, ed anche per questo - ha proseguito - abbiamo ritenuto di dovere dare un segnale in termini di austerità nella gestione della cosa pubblica». Le modalità di partecipazione sono scaricabili e presenti on line sul sito www.ersupalermo.it.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE