INIZIATIVE

HomeMagazineSocietàAttualità

Insieme si può fare molto: il bel gesto per il Civico di Palermo che muove le coscienze

Due ragazze di Palermo hanno lanciato una raccolta fondi raccogliendo una bella somma in meno di 24 ore: ora sperano di dare il buon esempio per gli altri

Alessia Rotolo
Giornalista
  • 11 marzo 2020

Agnese e Chiara sono due giovani palermitane che hanno deciso di fare qualcosa di semplice ed efficace per il paese e i loro concittadini.

In poco tempo hanno lanciato una raccolta fondi per «stimolare il senso di collettività e contribuire in maniera piccola ma simbolica all’emergenza sanitaria in corso. - dicono le ragazze - Ci auguriamo che questa iniziativa faccia da apri pista ad altre valide simili. Invitiamo chi vorrà aprire una nuova campagna a mantenere due semplici regole: trasparenza degli obiettivi e priorità accertata delle necessità sanitarie o umanitarie».

La somma che si erano prefisse di raggiungere era 30 mila euro e in meno di 24 ore l'obiettivo è stato raggiunto e continua a crescere (qui il link).

«Con la somma di denaro che abbiamo raggiunto acquisteremo un video laringoscopio - continuano le ragazze - strumento utile alla gestione delle vie aeree difficili. In alcune condizioni di anomalie anatomiche, l'intubazione orotracheale, da parte del medico anestesista, può risultare difficoltosa in quanto, con la normale laringoscopia, la visibilità di corde vocali e trachea risulta limitata. In queste circostanze, lo strumento Video Laringoscopio facilita l'intubazione necessaria in terapia intensiva o sala operatoria ad agevolare la ventilazione polmonare».



Oltre allo strumento, verranno acquistate lame monouso per laringoscopio e altri materiali d'uso anti-contagio.

L'Ospedale Civico non riceverà donazione diretta in denaro. L’acquisto avverrà direttamente dal fornitore e in seguito verrano donati gli strumenti tramite protocollo di donazione consultabile sul sito internet dell'ospedale stesso, alla sezione Regolamento sulle Donazioni ARNAS Civico di Cristina Benfratelli.

Dopo l'iniziativa delle due ragazze ne sono partite altre.

Vi segnaliamo l'iniziativa dell'ospedale Cervello per rifornire i reparti più critici (pronto soccorso, anestesia e rianimazione, terapia intensiva, malattie infettive) di mascherine, tute, visiere, termometri laser, ventilatori polmonari meccanici.

«L'ammontare delle donazioni raccolte, - concludono - va ben oltre l'obiettivo che avevamo fissato. Tutto quello che arriverà in più sarà utilizzato per l'acquisto di altro materiale. Restiamo in attesa di ricevere indicazioni dall'ente ospedaliero circa le loro ulteriori necessità.

Manterremo aggiornata passo dopo passo la community dei donatori e il pubblico. Infine con questo gesto vogliamo mandare un messaggio positivo e trovare in questo momento storico sconfortante, un punto di unione e speranza», concludono.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI