INIZIATIVE

HomeMagazineTerritorio

Installazioni e gadget contro i mozziconi: tra i lidi di Mondello si #cambiagesto

Per un intero mese il lungomare di Mondello ospita l'iniziativa ideata da Philip Morris #cambiagesto: vediamo in cosa consiste tra eventi, monitoraggi e posacenere in regalo

Balarm
La redazione
  • 1 agosto 2019

Una delle immagini scelte per la campagna #cambiagesto

È stata lanciata a Palermo la campagna #cambiagesto, ideata per contrastare l’inquinamento dei mozziconi di sigaretta: una serie di installazioni e attività sul litorale di Mondello, sono il cuore del progetto che punta a sensibilizzare al rispetto dell’ambiente attraverso piccoli gesti quotidiani (dal 30 luglio al 31 agosto).

Per un intero mese la spiaggia di Mondello quindi ospita l’iniziativa che si propone di stimolare una presa di coscienza della collettività rispetto a un problema troppo spesso sottovalutato. Corrisponde infatti a 800mila tonnellate il peso dei mozziconi di sigaretta dispersi ogni anno nell’ambiente in tutto il mondo: si tratta di piccoli rifiuti, che se non correttamente gestiti possono inquinare l’ecosistema marino e terrestre.

Dove? La campagna #cambiagesto vede coinvolti gli stabilimenti balneari “L’Ombelico del Mondo”, “Mondello Palace”, “Sporting Club”, “Bassa Marea”, “Sirenetta” e “Valdesi”: qui sono collocate installazioni e i materiali creati per il progetto.

In cosa consiste? Sviluppato con il Patrocinio del Comune di Palermo e ideato dall'agenzia creativa H+, la campagna fa leva sul senso di responsabilità individuale incoraggiando l’adozione di comportamenti virtuosi, etici e sostenibili per l’ambiente.

Oltre alle installazioni site specific lungo tutto il lungomare di Mondello e nei lidi coinvolti, il corretto smaltimento dei mozziconi viene infatti reso possibile grazie alla distribuzione di oltre 8mila posacenere tascabili in materiale riciclabile.

Sul lungomare sono stati anche posizionati 10 grandi raccoglitori in cui il pubblico è invitato a gettare i mozziconi raccolti.

«Contribuire alla soluzione di un problema complesso come quello dei mozziconi di sigaretta è uno dei molti elementi con cui affrontiamo la nostra strategia di sviluppo sostenibile – ha commentato Gianluca Bellavista, direttore relazioni esterne di Philip Morris Italia, che ha aggiunto – Si tratta purtroppo di un problema diffuso che necessita di una soluzione concreta ed efficace, con un impegno da parte di tutti gli attori sociali coinvolti».

«Abbiamo scelto quindi di lavorare sulla sensibilizzazione, partendo simbolicamente da Mondello in rappresentanza delle località balneari italiane. Palermo e i suoi cittadini – ha concluso Bellavista – hanno mostrato un grande entusiasmo per questa iniziativa e partecipazione a tutti i livelli».

Un impegno che trova conferma nelle parole di Salvatore Di Dio, Presidente di PUSH (laboratorio per l’innovazione sociale e la sostenibilità in ambito urbano fondato a Palermo nel 2013) che ha così commentato il lancio della campagna: «Se davvero vogliamo salvare il futuro della nostra specie è necessario un radicale cambiamento dei nostri modelli di consumo, dei nostri stili di vita e, in piccolo, di tutte le nostre cattive abitudini. Siamo felici di sostenere la campagna #cambiagesto perché ha esattamente questo scopo: costruire cultura in modo sostenibile. Un gesto alla volta».

Grazie alla partnership tecnica con E.R.I.C.A (società leader della comunicazione e progettazione ambientale in Italia, nata nel 1996 per occuparsi di sostenibilità) è inoltre possibile monitorare l’andamento della campagna, sia sul piano tecnico, individuando la quantità di mozziconi che verranno recuperati e quindi non abbandonati in spiaggia, sia monitorando la percezione della campagna stessa da parte dei fumatori che saranno in spiaggia, che nel mese di agosto saranno intervistati attraverso appositi questionari.

Secondo Emanuela Rosio, direttore della società, «E.R.I.C.A studia il fenomeno del littering ormai da diversi anni, tanto da aver condotto insieme ad AICA, l’Università degli Studi di Torino e il Ministero dell’Ambiente un’importante ricerca al riguardo. Con Philip Morris Italia abbiamo intrapreso un percorso di approfondimento delle tematiche ambientali legate al fenomeno: la campagna che presentiamo propone un’azione concreta sul campo per contrastare l’abbandono nelle nostre spiagge dei mozziconi di sigaretta».

La campagna invita il pubblico ad uscire dall’automatismo di un gesto percepito come innocuo, ma che ha enormi conseguenze sull’ambiente. Il messaggio veicolato: "Una parte di te sa già come fare #cambiagesto", ha l’obiettivo di stimolare il cambiamento, piuttosto che biasimare l’atteggiamento sbagliato, facendo leva su una coscienza individuale che già esiste.

Ognuno di noi è dotato di un’intelligenza emotiva, che può guidarci a comportamenti virtuosi, se le diamo ascolto. Questa parte nella campagna è rappresentata da un’ombra magica che agisce in modo corretto. Mentre i due giovani sono uno di fronte all’altro con gli occhi fissi sullo smartphone, le loro ombre si baciano, la donna getta il mozzicone per terra, mentre la sua ombra la getta nel posacenere.

Tutti i materiali e le installazioni della campagna, incluso il posacenere riciclabile a forma di salvadanaio, richiamano ad un immaginario giocoso e sono pensati per avvicinare il pubblico ad un tema troppo spesso percepito come distante e slegato dal singolo gesto di ciascuno. Crediamo che il successo di una campagna si basi sulla responsabilizzazione individuale, piuttosto che sulla stigmatizzazione di un comportamento, e sul costruire insieme le condizioni per il risveglio di una coscienza ambientale collettiva.

articoli recenti