MOBILITÀ

HomeMagazineSocietàMobilità

L'area pedonale di via Ruggero Settimo non si tocca: la "rivoluzione" rimane per un anno

La seconda fase di sperimentazione è stata confermata da una nuova ordinanza che proroga di un anno la pedonalizzazione da Piazza Castelnuovo a via Emerico Amari

Balarm
La redazione
  • 12 aprile 2022

via Ruggero Settimo di Palermo

Le auto qui non entrano. Almeno per un altro anno. A quasi un anno dall'avvio della prima fase di sperimentazione che ha portato a Palermo la rivoluzione pedonale in via Ruggero Settimo, adesso è il momento di far partire la seconda fase.

Una seconda fase che rimane ancora sperimentale e che di fatto proroga la pedonalizzazione del centro cittadino, consentendo di attuarla fino al Porto con il percorso di collegamento di via Emerico Amari.

Il provvedimento, eseguito con atto di indirizzo dell’assessore Giusto Catania, è stato predisposto dal servizio Mobilità Urbana ha emesso una nuova ordinanza (n. 516 del 12/04/2022) pubblicata sul sito istituzionale del Comune di Palermo.

L'ordinanza proroga così la sperimentazione della pedonalizzazione di Piazza Castelnuovo, Piazza Ruggero Settimo e via Ruggiero Settimo rendendola valida fino al 31 maggio 2023.

«La proroga della sperimentazione è un atto dovuto – dichiara il sindaco Leoluca Orlando –. Sarebbe stato illogico riportare le automobili, dopo mesi di positiva sperimentazione in cui i pedoni hanno riconquistato Piazza Politeama e via Ruggero Settimo.
Adv
Il provvedimento è stato fortemente voluto dall’amministrazione comunale e rappresenta un investimento anche in termini turistici ed economici».

«Con il presente provvedimento si intende implementare la vivibilità del contesto urbano di Piazza Castelnuovo e della via Ruggiero Settimo – sottolinea l’assessore alla mobilità, Giusto Catania - infatti, la pedonalizzazione ha dato riscontri positivi in termini di frequentazione di turisti e cittadini palermitani, di fruibilità delle aree urbane e di miglioramento della qualità dell’aria.

Avremmo voluto rendere definito il progetto di pedonalizzazione ma prima è necessario chiudere il cantiere di superficie in via Roma, così da istituire il doppio senso di circolazione da Piazza Sturzo fino Piazza Giulio Cesare».
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI