MUSICA

HomeMagazineCultura

Palermo "Capitale" della cultura diventa un rap: la canzone del 2018 è di Picciotto

La mescolanza di culture è la peculiarità della "Capitale" raccontata nel video del rapper Picciotto: una Palermo che culla diversi popoli nel nome dell'accoglienza

  • 13 marzo 2018

Una Palermo storica ma contemporanea, simbolo di accoglienza e di multiculturalismo è la protagonista di "Capitale", la nuova canzone del rapper Christian "Picciotto" Paterniti e di Nicolas "Gheesa" Madonia che vuole raccontare il riscatto sociale del capoluogo siciliano.

Il brano è stato realizzato nell'ambito del progetto "Palermo laboratorio del dialogo tra le culture" (leggi articolo di approfondimento) e ad accompagrare le parole di Picciotto, sostenute da un african beat elettronico, sono le immagini di una Palermo dai mille volti: lo Zen, l'Arenella, Ballarò, il Centro storico, tutti scenari di mille bellezze, di degrado, di passione.

Quella raccontata da Picciotto è una città che vive grazie al mix di identità diverse dei suoi abitanti, tutti palermitani ma diversi nel colore delle pelle, nell'estrazione sociale e nella cultura: «"Capitale" è una canzone d'amore per lei, la mia capitale - dice Picciotto - intesa anche come straordinario capitale umano».

Il video di "Capitale" è stato presentato sabato 10 marzo a Palazzo Sant’Elia e farà da colonna sonora alla "Festa europea della Musica", progetto organizzata dal Mibact per l’anno di Palermo capitale della cultura (se ancora non sai di che si tratta leggi l'articolo) che convolgerà mille giovani musicisti provenienti da tutta Europa.

Il brano, prodotto da Almendra Music e DB Produzioni con la collaborazione del Comune di Palermo e la Fondazione Sant'Elia, è registrato mixato e masterizzato da Luca "Satomi" Rinaudo dello Zeit Studio di Palermo. Il video è del regista Ruben Monterosso e con il montaggio di Manfredi Bernardini.

ALTRI VIDEO