RICETTE

HomeMagazineFoodRicette

Lo street food oltre il pane e panelle: la scaccia siciliana tra storia e tradizione

La scaccia custodisce un ripieno ricco e ghiotto che varia di zona in zona: un classico cibo da strada, ideale anche come antipasto durante un buffet. Provate la ricetta

Balarm
La redazione
  • 4 luglio 2020

Scaccia ragusana

La scaccia è una specialità tipica siciliana - diffusa in tutto il distretto dei monti Iblei - la cui paternità viene contesa ancora oggi tra la città di Modica in cui si svolge ogni anno la "Sagra della scaccia" e Ragusa dove nel 2017 si è inaugurata la prima edizione della "Festa ra scaccia".

Si tratta di un piatto dalle origini povere (originariamente veniva preparato solo una volta alla settimana, ora si prepara soprattutto per la vigilia di Natale) e si presenta come una sorta di focaccia ripiena, fatta con un impasto a base di semola di grano duro e un ripieno estremamente vario.

La pasta viene tirata sottilmente e poi farcita in molti modi e ripiegata su se stessa. Noi vi presentiamo quella con pomodoro e cipolle. Per prepararla dovrete ottenere prima una sfoglia rettangolare e poi man mano ripiegarla fino a formare delle pieghe riccamente imbottite.

Per preparare la scaccia ragusana (per 6 persone) occorrono i seguenti ingredienti:



- 500 gr di semola di grano duro rimacinata;
- 280 gr di acqua;
- 8 gr di lievito di birra;
- 500 gr di polpa di pomodoro;
- 500 gr di cipolle;
- olio extravergine d'oliva;
- sale.

Procedimento:

Iniziate versando in una ciotola l'acqua, il lievito di birra, la farina di semola e impastate. Quando l'impasto comincerà a formarsi, aggiungete il sale e olio extravergine di oliva. Terminate quando l'impasto risulta liscio ed omogeneo.

Riponete il panetto di pasta in un contenitore coperto, facendo lievitare per circa 60/90 minuti in un luogo tiepido per far raddoppiare il suo volume.

Nel frattempo fate appassire le cipolle con l'olio in una casseruola, aggiungete la polpa di pomodoro, regolate di sale e fatelo cuocere fin quando il sugo si addensa. Fatelo raffreddare prima di farcire la scaccia.

Trasferite l'impasto su un piano di lavoro e dividetelo in 3 panetti da 260 grammi circa. Stendete ciascun panetto fino a ottenere una sfoglia rettangolare.

Versate sopra il sugo con le cipolle, assicurandovi di restare ad almeno 3-4 centimetri dal bordo. Ripiegate il lato destro e quello sinistro verso il centro. Dovrete ottenere un rettangolo lungo e stretto.

Spalmate sul rettangolo altro sugo. Ripiegate le due estremità: quella superiore e quella inferiore in modo da ottenere un rettangolo più corto. Spalmate ancora altro sugo e chiudete a libro.

Ponetele su una teglia foderata con carta forno, spennellatele con olio extravergine e bucherellatele con i rebbi di una forchetta per far fuoriuscire l'umidità all'esterno.

Preriscaldate il forno a 220 gradi e cuocete per circa 30 minuti, cosicchè le scacce vengano dorate. Fate raffreddare e gustate.

ARTICOLI RECENTI