SUPERPERCATI

HomeMagazineSocietàIdee e progetti

Lidl "conquista" la città di Palermo: apre un altro (nuovo) supermercato in viale Regione Siciliana

L'espansione di Lidl però non si ferma qui. Va avanti il "tentativo" di realizzazione di un altro supermercato della catena tedesca anche in un altro comune della provincia di Palermo

Balarm
La redazione
  • 11 giugno 2021

Il nuovo Lidl in viale Regione Siciliana a Palermo

Negli ultimi mesi, chi si trovava a apassare all'incrocio tra via Perpignano e viale Regione Siciliana, non poteva che notare un certo "movimento" in quell'area abbandonata da anni.

Ebbene, a Palermo ha aperto un nuovo supermercato Lidl, una nuova struttura di circa seimila metri quadri con annesso posteggio per circa quaranta auto. Il nuovo punto vendita Lidl si trova accanto il centro Media World. Sarà aperto tutti i giorni dalle 8 alle 22.

Il direttore regionale di Lidl Italia, Antonio Roberto Rapisarda ha evidenziato altri numeri importanti e che riguardano l'occupazione, ovvero la creazione di altri 39 posti di lavoro, Questo - dice - testimonia che anche nel 2021 l'azienda continuerà a investire sul territorio italiano e sulle persone. I collaboratori dei punti vendita, delle piattaforme logistiche e degli uffici costituiscono la vera forza dell’azienda e, per questo motivo, ne sosteniamo la crescita e lo sviluppo, offrendo sempre un ambiente di lavoro positivo e stimolante».



Insomma, anche il quartiere Altarello ha il suo Lidl; si tratta dell'ottavo punto vendita in città del noto marchio tedesco che fa capo alla Schwarz Gruppe che con questo sarà il più presente sull’asse della circonvallazione di Palermo se consideriamo il supermercato all’ingresso della città da sud-est, all’altezza di via Altofonte, l'altro tra le vie Paternò e Paisiello dove prima c'era Salamone & Pullara, e un altro a nord-ovest, in via Ugo La Malfa.

Pare comunque che l'espanzione di Lidl non si fermi qui; anche il comune di Monreale sta tentanto di avere il suo primo Lidl. L'annuncio è stato all'inizio del 2021 dall’amministrazione del comune palermitano.

Usiamo il termine "tentando" perchè la costruzione doveva avvenire dopo il sì del Consiglio Comunale di Monreale all'autorizzazione una variante al Piano regolatore. Delibera di variante votata lo scorso 18 maggio dai consiglieri comunali monrealesi ma su cui si prevede una pioggia di ricorsi al TAR che potrebbe impantanare il progetto.

Pare infatti che la delibera di variante fosse priva della Valutazione Ambientale Strategica (VAS) e del parere del Genio Civile.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI