TEATRO

HomeMagazineCulturaTeatro

Al Ccp Agricantus ritorna il “Teatro ragazzi”

Un cartellone ricco di spettacoli per i più piccini, da novembre fino a marzo, che li farà divertire, cantare e giocare, ma anche avvicinare al teatro

Un teatro dedicato interamente ai più piccini: ecco “Teatro Ragazzi”, che propone al Ccp Agricantus (via Nicolò Garzilli 89, Palermo) una serie di spettacoli che dal mese di novembre fino a marzo 2011 faranno divertire i bambini, ma li faranno anche avvicinare al teatro. Si parte sabato 27 e domenica 28 novembre con “La casa di carta di Oreste”, di e con Oreste castagna (la voce di Dodo della Melevisione), per bambini dai 3 ai 10 anni: con la tecnica del carta racconto, il foglio, nelle abili mani del “cartastorie”, prende forme e visioni diverse: diventa uccellini, animali, stelle, rane e balene, e mille altre cose. È il racconto di un bosco magico dove un albero strano dice sempre di “no”. Il bosco e i suoi abitanti, prima aggrediti da questo odio, riescono a risistemare uno status d'amore e di armonia.

Sabato 11 e domenica 12 dicembre ecco “Senza trucco e senza inganno” di Jules Verne, con la regia di Stefano Arditi e Vittorio Marino, e le coreografie di Maria Grazia Santucci. Anche questo spettacolo è dedicato ai bambini dai 3 ai 10 anni: La magia e l'illusione affascinano grandi e piccini da sempre. Da quando lo sciamano evocava spiriti e antenati, fino ai moderni spettacoli di prestigiazione, l'uomo ha sempre seguito con stupore l'apparire, il levitare, il trasformarsi degli elementi. La storia di quest' arte e della sua evoluzione è narrata in questo spettacolo e, per raccontare queste leggende, si usano proprio i trucchi e gli inganni. Spettacolo in lingua inglese sabato 15 e domenica 16 gennaio per bambini da 5 a 12 anni: il Play Group presenta una commedia spettrale, pensata per gli studenti delle scuole elementari e liberamente tratta dal famoso racconto di Oscar Wilde, “The Canterville Ghost”. La storia unisce commedia e satira, tradizioni e culture, umorismo farsesco e paradossi soprannaturali. Come ogni anno, gli attori del Play Group, con il loro tipico humour, daranno vita ad uno spettacolo ricco di colpi di scena e divertente ed interattivo, che non mancherà di coinvolgere, in prima persona, i giovani spettatori.

Adv
Sabato 29 e domenica 30 gennaio uno spettacolo molto amato, quello di “Peter Pan”, con la regia di Fabrizio Visconti e con Davide Visconti, Giorgio Galimberti, Rossella Rapisarda. Uno spettacolo per i bambini dai 3 ai 10 anni, una storia che racconta dei grandi e dei piccoli: dei grandi che dimenticano e di quelli che cercano di ricordare, di chi ha smesso e di chi continua a guardare le stelle, dei genitori e dei figli: un invito a darsi la mano per non avere paura di cercare orizzonti. Si continua sabato 12 e domenica 13 febbraio con “Pulcinellata Prima”, dedicato ai bambini dai 3 ai 10 anni. Lo spettacolo trae origine da due testi della tradizione culturale campana: la “Fiaba dell’Orco” e “Il Prologo di Pulcinella”, e ricerca le origini di questa maschera. La messinscena si avvarrà di elementi scenici di impatto: burattini giganti manovrati a vista per una rappresentazione davvero coinvolgente.

Il mondo del fumetto sarà il protagonista di “Carbonara - Risorgimento a fumetti”, sabato 26 e domenica 27 febbraio con testo e regia di Michele Eynard per bambini dai 5 ai 12 anni. Lo spettacolo racconterà alcuni tra i più importanti episodi del Risorgimento italiano attraverso personaggi come Garibaldi, Cavour, Mazzini, Cattaneo, Pio IX, Vittorio Emanuele II: tre cantastorie girano l’Italia con un organetto, una strana lavagna luminosa e dei pennarelli da disegno per raccontare agli italiani di oggi le principali vicende del Risorgimento Italiano. Sabato 12 e domenica 13 marzoTe le conto e te le canto”, per bambini dai 5 ai 12 anni, di e con Ferruccio Filippazzi: è la storia di un bambino che, camminando sempre col naso all’insù scopre che il cielo regala il volo degli uccelli, gli aeroplani e nuvole che giocano a trasformarsi: tante filastrocche e canzoni per divertirsi insieme.

L’ultimo spettacolo della stagione sarà in scena sabato 26 e domenica 27 marzo dal titolo “Julia sull’albero” per bambini dai 3 ai 10 anni: nel dicembre del 1997, a soli ventitre anni, una coraggiosa ragazza, Julia Hill, si arrampica in cima a un’altissima sequoia per protestare contro l’abbattimento di una foresta millenaria. All’inizio pensa di rimanerci qualche giorno, un paio di settimane al massimo. Ne scenderà due anni più tardi, dopo aver superato mille difficili prove e dopo aver vinto la sua appassionata battaglia. Ecco per i bambini una bella storia di libertà e un grande esempio di resistenza raccontata con pochi e semplici mezzi, con gioco e con tanta immaginazione.

Tutti gli spettacoli dedicati ai bambini e ai ragazzi saranno in scena alle ore 17.30. Il costo dei biglietti sarà di 7 euro a prezzo intero, 6 euro per i soci Cral, e possessori di Carta Idea e Diamond Card, 5 euro per chi acquista il biglietto tramite internet; a tutti i prezzi vanno poi aggiunti i diritti di prevendita. Per avere maggiori informazioni è possibile telefonare al numero 091.309636.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE