TEATRO

HomeMagazineCulturaTeatro

Al Nuovo Montevergini in scena le "InterferenzE"

Uno spettacolo dedicato alle donne, a due personaggi, nella loro grande diversità, hanno la stessa difficoltà: una solitudine disarmante

Un nuovo appuntamento teatrale, prodotto da M’Arte, dedicato alle donne, a due personaggi uniti da un destino comune, una solitudine disarmante: al Teatro Nuovo Montevergini (via Montevergini 8, Palermo), ecco lo spettacolo "InterferenzE", tratto dai due monologhi di Alan Bennett "Un letto tra le lenticchie" e "L’occasione d’oro". La rappresentazione, la cui regia è di Giuseppe Cutino (aiuto-regia è Claudia Puglisi), andrà in scena venerdì 26 e sabato 27 novembre alle 21.15. “InterferenzE” si sviluppa e si articola nell’intrecciarsi dei due monologhi di Bennett, in cui lo scrittore ha dato voce a due diverse figure femminili, interpretate da Sabrina Petyx e Sabrina Recupero.

Estremamente differenti, sono due donne diametralmente opposte, che non hanno nulla in comune tra loro, ma allo stesso tempo sono legate da una comune difficoltà. Da due mondi diversi, due mondi che si ignorano, le due protagoniste hanno la stessa difficoltà ad adattarsi ad un’immagine di sé che, probabilmente per le due donne sarà sempre troppo stretta. Attraverso un susseguirsi di parole, le due donne risulteranno legate da una stessa condizione: una solitudine disarmante. L'ironia graffiante di Bennett analizza e affronta i temi delle nevrosi quotidiane con un ritmo brillante, che non dimentica però di evidenziare gli effetti "soffocanti" di una società che sempre di più si pone come "esattore" di immagine. L'apparenza che avvicina al successo, tutto ciò che di sé si è disposti o costretti a cedere per il successo. È questa la gabbia dove si agitano le due protagoniste, le quali, una a caccia del proprio successo, l'altra "cacciata" dal successo del marito, si ritrovano a vivere come dentro la vita di qualcun altro. Come delle interferenze in un programma già fatto, concedono a se stesse solo qualche rapida e fugace apparizione, per poi tornare a rivestire gli abiti che la vita ha scelto per loro.

Questo coesistere, a volte parallelo a volte intrecciato, di queste due esistenze, si muove col dinamismo dell'interferenza: da una situazione all'altra, da un testo all'altro, da una vita all'altra, scoprendo alla fine come ciò che spesso appare estremo, diverso, lontano, viva in realtà degli stessi identici desideri. Il costo dei biglietti è di 8 euro a prezzo intero e 5 euro ridotto, e possono essere acquistati on-line sul sito www.nuovomontevergini.com, o presso il botteghino del teatro dalle ore 20 del giorno dello spettacolo.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE