CINEMA

HomeMagazineCulturaCinema

Cantieri Culturali alla Zisa: "Leaving Room"

Una cinque giorni a ingresso libero di film-documentari dedicati ai temi dell'esilio, dell'emigrazione e della condizione clandestina

  • 25 settembre 2010

L’esilio, l’emigrazione e la condizione clandestina, e una riflessione attenta sul veicolare tali temi attraverso gli audiovisivi: da mercoledì 29 settembre a domenica 3 ottobre ai Cantieri Culturali alla Zisa (via Paolo Gili 4, Palermo) s’inaugura "Leaving Room | Sicilia", una cinque giorni a ingresso libero di film-documentari organizzata in collaborazione con il Goethe Institut di Palermo, il Centre Culturel Français de Palerme et de Sicile e il Centro Sperimentale di Cinematografia di Palermo da un progetto ideato da Daniele Rugo e Roberto Cavallini, già presentato a Valencia, Venezia, Istanbul, Castello e Tangeri. Attraverso i film-documentari presentati nelle cinque serate, "Leaving Room" vuole fortemente riaffermare la cultura, non più quella eurocentrica o monolitica, bensì quella ontologicamente mista e variegata in cui il fenomeno della migrazione degli ultimi anni non è un fatto omogeneo a cui applicare teorie standard, ma che esso è fatto da singole esperienze l’una sempre diversa dall’altra.



Nelle serate che compongono l’evento cinematografico verranno proiettati interessanti filmati che trattano, appunto, i suoi temi portanti per poter offrire all’auditorio seri oltre che stimolanti punti di riflessione. Si comincia con "Sur un air andalou", mercoledì 29 settembre alle ore 18.30, al Centro Sperimentale di Cinematografia, seguito poi da "Atlantropa". Alle ore 21 al Goethe Institut si proietta "Flucht in den Tod" di Marc Wiese, Karl Hoffmann a cui seguirà la presentazione di "Leaving Room Sicilia" con Roberto Cavallini e Daniele Rugo, ideatori del progetto. Per giovedì 30 settembre, invece, alle 18.30 al Centro Sperimentale di Cinematografia è prevista la proiezione di "Todos los Mohammed" di Max Lemcke, e "Travelogue" di Mahnaz Mohammadi. Alle ore 21, ancora al Centre Culturel Français ecco "L'Exil et le Royaume" di Jonathan Le Fourn et Andreï Schtakleff. Venerdì 1 ottobre, alle ore 21, al Goethe-Institut è la volta di "Solino" di Fatih Akin. Per la penultima serata di sabato 2 ottobre, alle 18.30 al Centro Sperimentale di Cinematografia sarà proiettato "I See The Stars At Noon" di Saeed Taji Farouky. Alle ore 21, è invece prevista la proiezione di "14 kilòmetros" di Gerardo Olivares. Per l’ultima proiezione di domenica 3 ottobre, alle ore 21, al Centro Sperimentale di Cinematografia, è in programmazione "Sulla Stessa Barca" di Stefano Savona.

Inoltre, venerdì 1 e sabato 2 ottobre dalle ore 11 alle 18, al Centro Sperimentale di Cinematografia sarà proposto il workshop "Cinema e Etica" diretto dai curatori Roberto Cavallini e Daniele Rugo. Tema del workshop sarà il rapporto tra etica e cinema nei termini del riflesso delle immagini sulle importanti questioni etiche e sociali per aprire a diverse possibili strade l’indagine e la ricerca sul cinema quando racconta il sociale, i diriti umani, la migrazione, nonché i rapporti con l’altro e con il diverso. Per ulteriori informazioni e la registrazione per il workshop è possibile contattare i numeri 091.6527220, 091.6527220 oppure 338.9978524.

ARTICOLI RECENTI