HomeMagazineCultura

NatalEtico: open mic, arte e creatività ai Cantieri

I Cantieri Culturali alla Zisa ospiitano NatalEtico: creatività, idee e lavori di giovani talenti diventano un punto di partenza per una rivoluzione culturale

Luisa Cassarà
Ospite
  • 23 dicembre 2012

Non è detto che a Natale si diventi davvero più buoni, però è sicuramente possibile essere almeno più sensibili: ottimo punto di partenza, in tal senso, potrebbe essere una piccola rivoluzione culturale, per valorizzare una risorsa in grado di fare più di quanto si possa credere.

Proprio il luogo che sta diventando simbolo di una nuova stagione di cultura a Palermo si prepara ad ospitare, nella giornata di domenica 23 dicembre, un evento che sceglie di coinvolgere giovani talenti impegnati nei campi del cinema, teatro, danza, fotografia, musica, pittura e astrologia.

NatalEtico, appuntamento organizzato da Muovi Palermo, nell'ambito di Palermo 2013, sceglie la "Sala Perriera "dei Cantieri culturali alla Zisa ed ospita, a partire dalle 16.30 e fino a sera, le idee e i lavori di giovani artisti, offrendo al loro talento una modalità di espressione - con ingresso libero. Un Natale "etico" quindi, ma in modo non convenzionale, connotato da una maggiore sensibilità, da un approccio alle problematiche più emergenti che sia profondo, ma anche creativo e nuovo.

In programma, una tavola rotonda incentrata sull'importanza del dire e fare cultura, cui partecipano Dina Lauricella (giornalista di "Servizio Pubblico"), Marco Betta (compositore e musicista), Salviano Miceli (critico ed esperto di cinema), Aldo Gerbino (critico di storia dell'arte), Maurizio Carta (architetto urbanista ed esperto di processi culturali), Daniela Gambino (giornalista e scrittrice) e Franco Di Maria (professore Ordinario di Psicologia Dinamica). A seguire la proiezione del documentario di Salvo Cuccia dal titolo "Cieli altissimi retrocedenti", e un "open mic", moderato da Cocò Gulotta, tra foto, video, performance, editoria e molto altro.

E non finisce qui: NatalEtico è fotografia, con gli slideshow di Paola Schillaci e Benedetto Tarantino; è arte con il prezioso lavoro di Tommaso Chiappa; astrologia, con Marco Amato e quello che non si può di certo definire un semplice oroscopo, bensì una panoramica sui caratteri distintivi dei segni e sulle previsioni per il 2013, accompagnata dalle note dell'arpa di Ginevra Gilli e dalla pittura di Giuseppe Cipolla; confronto editoriale, con l'esperienza di Alli Traina, Daniele Sabatucci, Chiara Chiaramonte e Giuseppe Pipitone. E ancora, musica, con le suggestioni dei Kaiorda, un viaggio attraverso linguaggi e dialetti propri dei popoli del Mediterraneo.

Molteplici gli scopi dell'evento, cui se ne aggiunge di solidarietà, a favore dell'associazione "Il giardino di Madre Teresa", cui saranno donati parte del ricavato del catering e indumenti per indigenti e senza tetto: è possibile consegnare, presso il punto di raccolta predisposto, giacconi invernali, sciarpe, berretti, guanti, calzettoni, maglioni, scarpe, per adulti e bambini, ma anche coperte, plaid e sacchi a pelo.

articoli recenti