CULTURA

HomeMagazineCultura

“Palermo non scema”, un'estate all'Agricantus

Gli spettacoli, iniziati lo scorso 18 luglio, renderanno strada e marciapiede il palcoscenico di numerose performance in programma sino al 2 settembre

  • 29 luglio 2004

Condividi questo articolo via e-mail

* = campi obbligatori

Come ogni anno puntuale e vivace torna la rassegna culturale estiva “Palermo non scema”, organizzata dal CCP Agricantus di Palermo (via XX Settembre 82/a) in collaborazione con la Provincia Regionale di Palermo, la Regione Siciliana e il Comune di Palermo. Numerosi gli eventi, tante le idee e le tipologie di spettacolo, in una rassegna divisa per programmi e già presentata il 13 luglio, tra “melone e babbaluci” durante il “Fistinello 2004”, (consueto appuntamento di apertura della stagione estiva dell’Agricantus). Gli spettacoli, iniziati lo scorso 18 luglio con il concerto di Tony Landolina, renderanno strada e marciapiede il palcoscenico di numerose performance, che ospiteranno sino al 2 settembre un gran numero di artisti differenti fra loro, e per questo capaci di esprimersi e “far arte” in modi diversi.

L’evento, che rispetto alle edizioni precedenti quest’anno ha un taglio più culturale, è diviso in sei sezioni, e mira alla realizzazione di un programma a 360˚, che possa accontentare e interessare tutti.
“Isola pedonale” è il titolo pensato proprio osservando lo “spazio di cemento” nel quale si esibiranno gli artisti, omaggio alle isole pedonali del Nord Europa, ma che esprimerà soprattutto sonorità mediterranee. In scena i  Flamenco Libre (1 agosto), Tammorra (4 agosto), Enzo Carro (12 agosto). Per chi invece è interessato ai  talenti di “casa nostra”, ovvero noti compositori locali ma apprezzati anche nel contesto nazionale e internazionale, ecco il programma della sezione“Fuori dalla classica”: Rita Collura quartet (20 agosto), Matrimia Klezmer Band (22 agosto), Senza Cartucce (24 agosto), Marvi La Spina (26 agosto), Loungeness (27 agosto), Down by the Riverside (29 agosto) Milici New trio (30 agosto), gli Akkura (31 agosto). Si continua con lo spazio riservato ai più piccini, ovvero “Il teatro è una favola vivente”, versione estiva del laboratorio teatrale per ragazzi dell’Agricantus, due gli spettacoli in programma: “Lunard e Don Pepino” della compagnia “Burambò” (29 e 30 luglio), “Il soldato e la sua armonica” del “Suoni Immagini Teatro”(10 e 11 agosto).



Artisti di strada, giocolieri e trampolieri invece nella sezione “Uomini da marciapiede”, che,  tra acrobazie e fuochi, offrirà una serie di spettacoli allegri e leggeri. In programma Teo Clown (27 e 28 luglio), la Compagnia dei Ciarlatani (8 e 9 agosto), Anna Marcato (18 e 19 agosto). L’atmosfera infine si fa più sobria ed intrigante nelle serate dedicate al pubblico che vuole sperimentare un confronto artistico diretto con  gli attori e gli autori: “Cabaret: dalla scrittura al palcoscenico” è infatti la sezione dedicata al teatro comico nella sue veste “laboratorio”, ovvero l’importanza della parola nella creazione di uno spettacolo di cabaret e i meccanismi di messa in scena. Protagonisti delle serate Antonio Pandolfo (16 agosto), Ernesto Maria Ponte (23 agosto), e Sergio Vespertino (1 settembre). Alla stessa maniera si articoleranno gli incontri con due rinomati personaggi del cinema e del teatro come Enzo Moscato (3 agosto) e Alessandro Haber (6 agosto), quest’ultimo apprezzato di recente dal pubblico palermitano in uno spettacolo dedicato a Bukowsky. 

Gli spettacoli avranno inizio alle ore 22, gli incontri con gli autori alle 21, così come gli spettacoli di teatro per ragazzi. Il costo del biglietto andrà da zero a 2 euro. Unica eccezione per l’incontro-performance di Alessandro Haber, per il quale si avrà un ingresso di 3 euro. Per maggiori informazioni sul programma e sulle sue eventuali variazioni, è possibile consultare il sito www.agricantus.org, oppure il numero 091.309636.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE